ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAziende

Xacus apre il primo monomarca a Milano: «Format da replicare»

L’azienda vicentina di camiceria ha inaugurato a Milano, in Brera, il suo primo negozio a gestione diretta, a lungo atteso, dove molto spazio è riservato alla personalizzazione

di Marta Casadei

 Si trova in via Solferino ed è dedicato alle collezioni maschili del marchio

2' di lettura

Un monomarca a lungo desiderato per coronare un progetto imprenditoriale cominciato da Alberto Xoccato nel 1956 e oggi portato avanti dai figli, Paolo e Giorgio: Xacus, azienda vicentina di camiceria ha inaugurato ieri sera a Milano, in Brera, il suo primo negozio a gestione diretta . Uno store atteso a lungo: l’azienda di San Vito di Leguzzano si è aggiudicata lo spazio, in via Solferino 8, già a gennaio 2020. Poi, imporre uno stop temporsnro, è arrivata la pandemia, alla quale sono seguiti rallentamenti legati anche alle difficoltà di approvvigionamento di materiali edili.

Infine, la tanto attesa inaugurazione ufficiale: «Siamo molto contenti che finalmente questo negozio abbia aperto - racconta Paolo Xoccato, amministratore delegato della società-. Avevamo bisogno di un affaccio tutto nostro, nonostante abbiamo già una serie di shop in shop che registrano performance positive, di un luogo nel quale incontrare il cliente finale dal vivo e farlo entrare nel nostro mondo. Facendogli capire ci posizioniamo accanto al consumatore».

Loading...

Un mondo fatto di camicie più e meno formali - che si sono riprese dalle perdita di ricavi legata al Covid nel corso del 2021 e del 2022 anche grazie alla ripresa dei viaggi, degli eventi e della vita in ufficio - e anche di personalizzazione: «È una componente importante della nostra attività - continua - e nel negozio avremo un’area dedicata alla creazione del prodotto sulla base dei desideri e delle esigenze del consumatore: dalla taglia, con il servizio su misura, al tessuto».

Il negozio di via Solferino è dedicato alle collezioni uomo, attività storica e core business dell’azienda vicentina. Che negli anni, però, ha investito anche nel womenswear con risultati positivi: «Non è escluso che, in futuro, si possa aprire un negozio dedicato alla donna, magari nei pressi del monomarca maschile». In ogni caso, dice Xoccato, «per noi è un format da replicare».

Il fatto di aver rimandato l’opening di circa due anni ha permesso a Xacus di aprire le porte del negozio in un momento particolarmente felice per il capoluogo lombardo che è di nuovo preso d’assalto da italiani con la voglia di tornare a vivere (e ad acquistare) nonostante lo spettro della recessione e turisti internazionali che sfogano la passione per il made in Italy cavalcando l’onda dei cambi favorevoli. «Il momento è positivo: è tornata la voglia di comprare e lo stiamo riscontrando sia nelle vendite in Italia sia all’estero, specialmente in Nord Europa e negli Stati Uniti. Speriamo che questa voglia di acquistare duri - dice l’amministratore delegato- perché i mesi che ci separano dalla fine del 2022 sono ricchi di incognite e ostacoli. Siamo molto preoccupati per i costi crescenti dell’energia che si riflettono sulle aziende ma anche sui consumatori finali». Intanto il 2023 ha già dato segnali positivi: «Abbiamo appena chiuso la campagna vendite per la primavera-estate ed è stata positiva. Nonostante le preoccupazioni espresse prima siamo fiduciosi»

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti