zero emissioni

Auto, ecco la prima elettrica nella storia di Volvo. Sarà in vendita nel 2020

Si chiama XC40 P8 AWD Recharge: un suv compatto a batteria con una potenza di oltre 400 cv con un'autonomia di 400 km e un sistema multimediale, basato esclusivamente su Android

di Corrado Canali


default onloading pic

2' di lettura

La prima Volvo completamente elettrica si chiama la XC40 P8 AWD Recharge, denominazione che identificherà in futuro tutte le versioni elettrificate del brand. Nei piani della casa svedese di proprietà cinese di Geely l'obiettivo è di vendere il 50% di auto elettriche entro il 2025. Un traguardo davvero ambizioso, visto che la prima elettrica la XC40 Recharge sarà nelle concessionarie soltanto nel corso del 2020.

Esteticamente identica alle versioni benzina e diesel della XC 40 se non per leggere modifiche alla parte anteriore, con la presa di ricarica integrata nello stesso vano, coperto da sportello, che sulle varianti terimiche copre il tappo del serbatoio del carburante.

La Volvo prima a batteria prende le forme di un suv compatto adatto all’impiego in città: lungo quattro metri e 43 cm, alto 165 cm e largo 203 cm. La vettura è spinta da due motori elettrici di pari potenza che erogare in totale 408 cv, sufficienti a garantire un’accelerazione 0-100 km/h in 4,9 secondi e una velocità massima di 180 orari. La batteria agli ioni di litio da 78 kWh è integrata nel pianale e consente un'autonomia di 400 km (Wltp).

Per ripristinare l'80% della carica basteranno solo 40 minuti utilizzando una colonnina a corrente continua da 150 kW, mentre utilizzando l'alternata a 11 kW sono necessarie almeno 7,5 ore per la stessa quantità di energia. Previsto anche un sistema rigenerativo gestito dall'impianto frenante Brake by Wire.

La nuova arrivata è basata su un'evoluzione della piattaforma Cma utilizzata per le altre XC40, progettato sin dall'inizio per ospitare le batterie. Nonostante ciò, i tecnici hanno rivisto la struttura anteriore del telaio, per ovviare all'assenza del motore termico e quella posteriore.

Le modifiche hanno consentito di ottenere un bagagliaio ulteriore di 30 litri nella parte anteriore che si aggiunge a quello di 413 litri nella parte dietro. La Volvo XC40 Recharge è, inoltre, dotata di un evoluto sistema multimediale, basato su una versione di Android specifica per le automobili.

Consentirà di sfruttare tutti i servizi di Google presenti sui telefonini, incluso G oogle Play Store per scaricare le numerose applicazioni previste, mentre l'assistente vocale Google Assistant permetterà di gestire alcuni comandi dell'auto come la temperatura dentro l'abitacolo e di utilizzare le diverse applicazioni per l'ascolto di musica e l'invio di messaggi.
L'arrivo del nuovo sistema operativo rappresenta un passo avanti nell'integrazione dei servizi digitali con la vettura. Con l'arrivo di Android, infine, verranno lanciate nuove applicazioni e sarà così possibile effettuare aggiornamenti software in tempo reale.

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...