innovazione

Yoox Net-a-porter fa il bis ai “Women in It Awards”

Il gruppo ha ottenuto due riconoscimenti uno dei quali è stato assegnato all’italiana Federica Romagnoli

di Marika Gervasio

default onloading pic
Federica Romagnoli premiata al Women IT Awards

Il gruppo ha ottenuto due riconoscimenti uno dei quali è stato assegnato all’italiana Federica Romagnoli


2' di lettura

Il gruppo Yoox Net-a-porter ha vinto due premi alla sesta edizione dei premi annuali “Women In It” a Londra, tra cui uno assegnato a una manager italiana, Federica Romagnoli (nella foto), head of change program. L’altra collega è Mel Unsworth, è head of infrastructure analysis and delivery.

Due riconoscimenti che premiano i risultati e l’innovazione di donne nel settore tecnologico e testimoniano l’impegno del gruppo, che quest’anno per la prima volta è stato nominato in quattro categorie diverse, nel creare un ambiente lavorativo inclusivo che celebri la diversità e dia supporto ai talenti femminili. Oggi le donne rappresentano oltre il 60% dei dipendenti e quasi il 30% ricopre ruoli all’interno dei dipartimenti di tecnologia e sviluppo, quasi il doppio della media del settore. L’azienda contribuisce, inoltre, al dialogo globale sulla parità di genere attraverso una vasta gamma di iniziative sia interne che esterne, grazie anche alla collaborazione con importanti partner del settore.

Questi premi sono anche un ulteriore riconoscimento dell’impegno del gruppo nel creare e sostenere i talenti femminili in un settore come quello della tecnologia dove la maggior parte delle posizioni apicali sono ricoperte da uomini.

Federica Romagnoli ha ricevuto il riconoscimento “E-skills initiative of the year”, categoria riconosce le migliori aziende che hanno intrapreso iniziative per aiutare le donne e le ragazze a migliorare le proprie competenze digitali e a prendere in considerazione una carriera nel settore tecnologico. La manager ha contribuito fortemente alla costruzione e gestione dei programmi di educazione digitale del Gruppo che, in collaborazione con la Fondazione Golinelli, hanno ispirato i giovani a rafforzare le loro competenze e ambizioni digitali. L’anno scorso hanno preso parte oltre 2.300 studenti e 66 scuole - il doppio del numero di partecipanti rispetto all’anno precedente - con una quota femminile pari al 55% del totale degli studenti coinvolti.

Mel Unsworth ha vinto invece il premio della categorie “Future Cio of the year” che riconosce la miglior business women che, spiccando nel campo dell’informatica e dell’innovazione, abbia dimostrando di avere tutte le carte in regola per diventare, un giorno, una Cio di successo. In soli due anni, Mel è diventata indispensabile per l’azienda: navigando tra le complessità della governance It locale e globale, ha dato, infatti, a tutti i colleghi la possibilità di svolgere il proprio lavoro al meglio e gestito più team e uffici grazie alla sua visione strategica e il suo approccio pragmatico.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...