Sport

Zanetti risponde a Mancini: "In Serie A solo i più bravi"

a cura di Datasport

1' di lettura

Il vicepresidente dell’Inter Javier Zanetti risponde all’appello del commissario tecnico della Nazionale Roberto Mancini che lamentava lo scarso utilizzo dei giovani italiani in Serie A. “In Serie A – replica l’ex capitano e ora dirigente nerazzurro, in viaggio verso Firenze dove riceverà il premio Nereo Rocco alla carriera - è giusto che giochi chi è più bravo, indipendentemente dalla nazionalità. Dopo la mancata qualificazione al Mondiale occorre fare un lavoro che possa far crescere i giovani italiani, Mancini è certo la persona adatta per questo percorso. Ma in campionato, indipendentemente dalla nazionalità, penso che debba essere premiato il talento, in sostanza gioca chi è più bravo”. “La nazionale italiana - prosegue Zanetti - deve ripartire e per farlo naturalmente ha bisogno dei migliori giocatori giovani. Serve trovare il giusto mix. Siamo tutti contenti, poi, se ci sono più giocatori italiani bravi che scendono in campo: anche perché questo valorizza il settore giovanile dei club e tutto quello che c’è dietro”.

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti