STRATEGIA

Zero commissioni per l’asporto e sconti alla consegna: le piattaforme di delivery ritoccano i listini

Con il perdurare delle restrizioni imposte dal Covid per ristoranti e bar Deliveroo, Just Eat e Glovo aggiungono nuovi servizi agli iscritti a costi più competitivi

di L.Ben.

REUTERS/Toby Melville

2' di lettura

Continua la competizione tra i principali player delle consegne a domicilio a colpi di sconti sulle commissioni in un momento ancora difficile per i ristoranti, aperti solo a pranzo nelle regioni gialle o costretti a contare solo su asporto e delivery in quelle arancioni e rosse.

Un mercato ricco quello del meal delivery che ha raggiunto un giro d'affari in Italia di 706 milioni di euro con un incremento del +19% rispetto al 2019 secondo l’ultimo Rapporto Coop 2020. L'osservatorio The World After Lockdown Nomisma-Crif ha poi evidenziato come il business sia proprio in mano alle grandi piattaforme di consegna: il 28% degli italiani ha ordinato tramite Deliveroo, Just Eat, Glovo e solo il 12% ha contattato l’esercizio direttamente su sito/app o whattspp e telefono.

Loading...

Deliveroo e Glovo: zero commissioni per l’asporto

La società inglese, con 80mila ristoranti partner, 60mila rider nel mondo e 259 città servite in Italia, (6 quelle nuove Casamassima in Puglia, Rubano in Veneto, Borgomanero e Castelletto Ticino in Piemonte, Carbonia in Sardegna e Fornacette in Toscana) ha annunciato che a partire da dicembre saranno azzerate per i prossimi 2 mesi, tutte le commissioni per il servizio di asporto per ordini sulla piattaforma.“Nel corso del lockdown - ha spiegato il general manager di Deliveroo Italia, Matteo Sarzana - abbiamo deciso di offrire un'opportunità in più ai consumatori e un ulteriore canale di vendita per i nostri ristoranti partner (oltre alla consegna a domicilio). Si tratta di un servizio apprezzato fin da subito dai ristoranti e che si rende ancor più importante di fronte alle restrizioni in atto. Non è un caso se da settembre a novembre i ristoranti che hanno deciso di offrire il servizio di asporto sono raddoppiati”.

Anche Glovo, la piattaforma spagnola presente in 19 Paesi e 690 città, ha avviato a novembre il servizio take away, che permette di ritirare l'ordine presso il ristorante mostrando il codice di prenotazione, a zero commissioni per i ristoranti (dove sono in vigore le limitazioni previste dall’ultimo dcpm) e per i nuovi iscritti.
“Abbiamo deciso di azzerare le commissioni fino alla fine dell'anno per tutti gli esercenti che faranno richiesta di aderire alla piattaforma – commenta Elisa Pagliarani, General Manager Glovo Italia - In questo modo, i “nuovi” ristoranti avranno la possibilità di continuare a offrire un servizio ai propri clienti e al tempo stesso di intercettarne dei nuovi, più avvezzi al delivery, senza nessun costo aggiuntivo”.

Just Eat sconto del 25% per il delivery

Diversa la strategia di Just Eat che ha attivato per i 5000 ristoranti partner italiani che usufruiscono del servizio di delivery attraverso rider uno sconto sulla commissione pari al 25%. Nel pacchetto di agevolazioni è previsto anche l’azzeramento delle commissioni per la consegna per il primo mese a tutti i nuovi ristoranti iscritti. “Il 2020 è per il mondo e per il nostro Paese un anno difficile. Crediamo infatti che il consenso e il prosieguo delle consegne a domicilio sia un elemento importante per la ristorazione e noi vogliamo sostenerlo promuovendo il digitale con zero costi di commissione per chi ancora non utilizza il digital food delivery e una riduzione dei costi per oltre 5.000 ristoranti che già utilizzano già il servizio” ha aggiunto Daniele Contini, country manager italiano.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti