Ezra e Moroder, tutta la sensibilità del pop

    Data unica al Forum di Assago per George Ezra, il cantautore britannico pop oriented che cinque anni fa si impose con il tormentone«Budapest». E intanto torna Giorgio Moroder, padrino della disco e genio delle colonne sonore diviso tra Milano, Firenze e Roma

    – di

    La Filarmonica della Scala sotto le stelle

    L’appuntamento con la Sinfonia n. 9 in mi min. di Antonín Dvořák e un tributo a Nino Rota, per la direzione di Riccardo Chailly, è per il prossimo 9 giugno.

    – di

    Knopfler e Kravitz, Italia sul K2 del rock

    Stavolta la settimana della musica dal vivo ci porta sul K2 del rock and roll: da un lato Mark Knopfler, voce e soprattutto chitarra dei Dire Straits, dall’altro Lenny Kravitz che, a partire dalla fine degli anni Ottanta, ha indicato una propria originalissima via al rock, incrociando riff di chitarra affilati, vocalismi soul e suggestioni melodiche degne dell’età dell’oro pop

    – di

    Metallica a Milano, astenersi deboli di cuore

    Gli anni passano per tutti, non è un mistero. La media anagrafica dei quattro signori in questione converge a quota 55. Che, a essere onesti, non sarebbe neanche tantissimo quando si parla di rock and roll. L’aspetto divertente della faccenda è che, a vederli strumenti in braccio, di anni gliene daresti meno di 30 a testa. Potere dell’hard & heavy, segmento dell’«offerta» rock che ha avuto e ha nei Metallica un prodotto evergreen. Soddisfazione garantita, insomma, per quanti l’8 maggio si godranno l’unica data italiana del loro World Wired Tour che attraversa l’Europa all’Ippodromo di San Siro

    – di

    Woodstock 50 verso la cancellazione: «Produzione non all’altezza»

    Woodstock fu uno dei rarissimi casi in cui un disastro produttivo fa la storia. Non sappiamo se il concerto celebrativo per i 50 anni di Woodstock farà mai la storia, in ogni caso già ci sembra ci siano i presupposti per dire che si tratta di uno dei più grandi disastri produttivi di sempre: l’evento in programma dal 16 al 18 agosto a Watkins Glen, nello Stato di New York, con un cast che spazia da Jay-Z a Miley Cyrus e i Killers a quanto pare neanche si terrà. Il tutto a causa dell’improvviso dietrofront della giapponese Dentsu Aegis Network, multinazionale di media e marketing che aveva investito sul progetto

    – di

    Spotify tocca i 100 milioni di utenti a pagamento (ma continua a perdere)

    Spotify sempre più leader del mercato dello streaming: nel primo trimestre 2019 gli utenti a pagamento hanno toccato quota 100 milioni, per una crescita del 32% sull’anno precedente. La piattaforma svedese ideata da Daniel Ek vede crescere il fatturato (+33%) arrivato a 1,5 miliardi, ma resta in perdita (47 milioni). Qualche beneficio arriva dagli investimenti sul segmento podcast, con le acquisizioni di Gimlet Media, Anchor e Parcast

    – di

    Primo maggio a Roma e Taranto: Noel Gallagher alla disfida del Concertone

    Torna il primo maggio, riecco puntale il «ballottaggio» tra i Concertoni: Roma o Taranto, San Giovanni Laterano o le Mura Greche, Cgil, Cisl e Uil o il comitato Liberi e Pensanti nato per invocare la chiusura dell’Ilva sull’onda emotiva della crisi dell’estate 2012. Oppure, se preferite, la iCompany di Massimo Bonelli da un lato e il tandem Roy Paci-Diodato messo insieme per la direzione artistica dell’evento pugliese dall’attore Michele Riondino dall’altro. Quest’anno se non altro, rispetto alla liturgia delle ultime sei feste dei lavoratori, si segnala il ritorno a Roma di una star internazionale: l’ex Oasis Noel Gallagher

    – di

    Bebel Gilberto, la bossa nova è affare di famiglia

    Come certificato di garanzia basterebbe uno stato di famiglia. Nonostante i rapporti con il papà non si può dire che siano idilliaci, nel sangue di Bebel Gilberto scorre bossa nova. Il dna della cantante nata a New York nel 1966 incrocia pezzi memorabili di storia della musica brasiliana. Figlia di João Gilberto e Miucha, la sua formazione musicale ha coinciso con l’infanzia in Brasile. Due doppi live act al Blue Note di Milano per lei, il 19 e il 20 aprile, ma in versione acustica, con l’accompagnamento di Guilherme Monteiro alla chitarra

    – di

    Vivendi, che musica la trimestrale: ricavi al +10,7% per l’effetto Universal

    Il music business si è rimesso a marciare grazie allo streaming. Lo si legge nei risultati del Global Music Report di Ifpi, ma anche nei conti di Vivendi, la media company del finanziere bretone Vincent Bolloré che controlla Universal Music Group, prima major del mercato musicale: Vivendi ha realizzato nel primo trimestre 2019 ricavi pari a 3,46 miliardi in crescita del 10,7 %.

    – di

    Il vinile è vivo e gira insieme a noi

    Conoscere, comprare e ascoltare la musica “come una volta”, altro che streaming. Quindi, il 13 aprile, torna il Record Store Day, con tanta voglia di negozi in cui scambiare due chiacchiere attorno a dischi grandi e neri (ma senza malinconia, anzi con orgoglio e ottimismo, perché il mercato va)

    – di

    Bryan Ferry star del Medimex

    Negli anni Settanta il rock è stato anche arte del travestitismo, grazie al movimento glam che ha fatto delle «maschere» la propria bandiera. Tra i massimi esponenti del genere c’erano i Roxy Music, il cui leader Bryan Ferry torna alle nostre latitudini: unica data italiana per lui a Foggia, il 13 aprile in piazza Cavour, al main event della sessione primaverile di Medimex, festival internazionale dedicato alla musica e a tutto ciò che le gira attorno. Senza dubbio tra gli artisti più iconici e innovativi della musica pop, dotato di una voce di una brillatezza e un’eleganza mozzafiato

    – di

    Record Store Day a New York, nel negozio di fiducia di Jimmy Page

    Al Village non ci sono più i beat e gli hippies degli anni Sessanta: ora è un posto cool, ma qualcosa dello spirito della controcultura sopravvive in Academy Records, negozio di vinili aperto da Mike Davis nel 2001. Grande attenzione al «compra e vendi», per assicursarsi un catalogo senza pari di pezzi rari e introvabili

    – dal nostro corrispondente Riccardo Barlaam

    Record Store Day 2019, guida minima agli eventi organizzati in Italia

    Rieccoci, dunque. Sabato 13 aprile torna il Record Store Day, giornata mondiale di orgoglio del disco in vinile. Edizioni speciali a tiratura limitata di classici e rarità disponibili nei negozi indipendenti di tutto il pianeta, certo, ma anche un fitto programma di appuntamenti live. Di seguito proponiamo una guida minima alle iniziative organizzate in Italia

    – di

Vai all’archivio
Video

Trova il cinema più vicino e gli orari dei film della settimana.

I più letti di Musica
Archivio storico