default onloading pic

PARITÀ NELL’ARTE

L'altra metà dell'Espressionismo astratto americano

Mostre in calendario in importanti musei e gallerie europee e americane per rivalutare Lee Krasner, Helen Frankenthaler, Joan Mitchell e Mary Callery (Nella foto: Lee Krasner Ícaro (Icarus), 1964 Óleo sobre lienzo 116,8 x 175,3 cm. Colección de la Familia Thomson, Nueva York. Cortesía de Kasmin Gallery, Nueva York. © The Pollock-Krasner Foundation. Foto: Diego Flores)

  1. default onloading pic

    L'ALTRA METÀ DELL'ESPRESSIONISMO AMERICANO

    Mary Callery, la difficile affermazione della scultura

    Le sue opere tra Modernismo francese e arte primitiva hanno un mercato circoscritto e riservato

  2. default onloading pic

    l’altra metà dell’espressionismo americano

    Krasner, ancora un passo indietro

    Dal 2016 la Kasmin Gallery rappresenta la Pollock-Krasner Foundation e promuove mostre per restituire visibilità all’artista. La prossima a Chelsea in primavera

  3. default onloading pic

    l’altra metà dell’espressionismo americano

    Joan Mitchell, ricercate le opere degli anni ’50

    Dal 1987 il gallerista John Cheim lavora sull’opera dell’artista americana. La sua produzione in una mostra itinerante tra Baltimora, Los Angeles e New York

  4. default onloading pic

    l’altra merà dell’espressionismo astratto

    La pioniera del Color Field può ancora crescere

    Il successo in asta delle grandi opere degli anni ’70 riconoscono la maturità di Helen Frankenthaler, tutto da rivalutare il periodo germinale degli anni ’50

  5. default onloading pic

    l’altra metà dell’espressionismo americano

    Da Baltimora a New York, retrospettiva itinerante su Joan Mitchell

    Ponte tra America ed Europa l’esposizione “La pittura dei Due Mondi” porta l’artista in Italia. Dopo dieci anni gli effetti e gli sviluppi secondo il curatore Sandro Parmiggiani

  6. default onloading pic

    l’altra metà dell’espressionismo astratto

    Per Frankenthaler nuova mostra a Londra

    La collaborazione tra Gagosian e la Fondazione dell’artista porta i suoi frutti: a gennaio prossima esposizione, lo anticipa Pepi Marchetti Franchi, direttrice della sede romana della galleria newyorkese

  1. default onloading pic

    dopo il covid

    La retrospettiva su Krasner fa il giro d’Europa per approdare al Guggenheim

    L’artista americana prima al Barbican a Londra poi a Francoforte, ora è a Berna per arrivare in autunno a Bilbao. Charlotte Filnt spiega le ragioni del successo

  2. default onloading pic

    tendenze

    L’Espressionismo Astratto americano riscopre le sue artiste

    L’arte oggi è donna, questa necessità della critica di rileggere la storia dell’arte recente getta luce sulla componente femminile della Scuola di New York. Il mercato coglie l’attimo

Brand connect