IL SALONE DEL MOBILE

Il supersalone della ripresa

Alla fiera di Milano torna l’esposizione del Design. Dopo la crisi covid le imprese puntano sui prodotti sostenibili e l’export per tornare a crescere

  1. L’intervista

    «La moda impari dal design il valore del bello senza tempo»

    In occasione del Salone del mobile che apre oggi a a Milano, lo stilista Giorgio Armani spiega come nacque, esattamente 20 anni fa, la linea Casa, che aprì la strada a molti altri marchi

  2. E-commerce

    Le vendite online crescono ancora: gli acquisti saliranno a 3,3 miliardi (+15%)

    Le aziende che hanno fatto del web la loro punta di diamante, comprendendo tutto il potenziale di internet, sono quelle che hanno ottenuto i maggiori successi. Le esperienze di Calligaris, Flos e Unopiù

  3. Asia

    Presenza diretta e «brand awareness»: ecco le leve strategiche per espandersi in Cina

    Dopo la frenata di inizio 2020, le vendite di arredo hanno ripreso a correre: nel primo trimestre dell'anno, export in aumento del 26,7%. Fondamentale investire in comunicazione e sulla notorietà del marchio

  4. Oltre Mosca e Pietroburgo

    La qualità superiore è il punto di forza di fronte all’avanzata del made in Russia

    Per i brand italiani mercato russo a due facce: promettente per un gusto che si avvicina lentamente al design proposto, sempre più impegnativo a causa della concorrenza delle imprese locali

  5. Usa

    Negli Stati Uniti domina il contract: architetti cruciali per spingere i prodotti di fascia alta

    Artemide per la luce e Cappellini e Giorgetti per complementi e mobili raccontano la necessità di puntare su un mix tra canali di vendita diverso da quello europeo. New York la scelta principale per chi apre un monomarca

  1. Germania

    Distribuzione nei centri più piccoli e digitale: così si affronta il mercato tedesco

    Nel 2020 l’export di arredo nel Paese ha limitato i danni (-1,8%) mentre per l’anno in corso le prospettive sono incoraggianti. A premiare è la presenza diffusa sul territorio per avvicinarsi ai consumatori più esigenti

  2. Gran Bretagna

    La Brexit non scoraggia le imprese italiane: Londra crocevia con il resto del mondo

    Il Regno Unito è la quarta destinazione per l'export di mobili dopo Francia, Germania e Stati Uniti. La capitale è un hub globale cruciale per i grandi progetti di sviluppo residenziale e del settore alberghiero

  3. Mercati

    Il Salone riparte con export e sostenibilità

    Nei primi mesi dell’anno l’industria dell’arredamento e dell’illuminazione è tornata a crescere ai livelli prepandemia spinta dal dinamismo dell’Italia Feltrin (Federlegno-Arredo): a ottobre avremo un Manifesto per la transizione ecologica, ma servono interventi per limitare le barriere d’accesso ai mercati

  4. Oltralpe

    In Francia la pandemia non ferma l’espansione: nuovi investimenti e negozi monomarca

    Nonostante la flessione del 7,1% nel 2020 quello francese resta il primo mercato di sbocco per il made in Italy con ulteriori prospettive di crescita. Quest'anno previsioni a doppia cifra per i principali operatori

Brand connect