settegiornitv
Claudio Amendola e Claudia Gerini, interpreti della fiction 48 ore
17 maggio 2006
Flop dei nuovi reality e Montalbano vince anche
alla terza replica

di Riccardo Siliato

Assaliti da altri due nuovi Reality Show i telespettatori si rifugiano nella terza replica de “L’odore della notte” una delle inchieste del Commissario Montalbano.

Proposto da Rai Uno il film tv con Luca Zingaretti raccoglie un ascolto di 6,4 milioni di persone, il più elevato tra i programmi di prima serata. In seconda posizione il film “Billy Elliot”, una coproduzione anglofrancese del 2000 che racconta di un ragazzino con il talento della danza cui muore la mamma. Il lieto fine prevede che il padre si convince ad investire su di lui inviandolo a Londra in una buona scuola di danza, Billy Eliot diventa ricco e famoso e coinvolge nella sua gloria il padre ed il fratello davanti a 4,3 milioni di italiani. Non era previsto questo film in palinsesto, sostituisce infatti la fiction italiana “48 ore”, genere poliziesco d’azione, cancellata da Canale 5 per scarso rendimento nella produzione di ascolto. Scarso rendimento ha manifestato anche “Comedy Club”; il reality in onda su Italia 1 condotto da Federica Panicucci si ferma a 1,5 milioni con una quota d’ascolto del 7%, molti punti al di sotto degli obiettivi di rete, fissati all’11% e con un ascolto più basso dei cartoni del pomeriggio “I Simpson” e “Dragonball” e nel preserale “Camera Cafè” e “Mercante in fiera”. Non è un buon momento per i Reality, il pubblico mostra una certa saturazione per questo genere di programmi ed anche la nuova versione di Music Farm, “Music Star”, pur battendo comodamente il concorrente in onda su Italia 1, produce meno ascolti del previsto, fermandosi a 2,2 milioni (share: 12,5%). La terza posizione è quindi conquistata ancora una volta da Rai Tre, al cui direttore, Paolo Ruffini il settimanale Pubblicità Italia ha appena assegnato il premio “Rete dell’anno”. Ballarò ha un ascolto di 3,6 milioni (share: 15,1%, più del doppio di Italia 1), pubblico che segue la trasmissione di dibattito politico spinto dalla curiosità per il nuovo Governo, il nuovo Presidente della Repubblica, lo scandalo Calcio e i suoi intrecci con la politica. Rete 4 arriva al 9% di quota con “Frantic” un film di Roman Polansky del 1988 con protagonista Harrison Ford. Il “Crozza Italia”, show comico satirico proposto da La 7 è seguito da 630 mila persone e non va oltre la media di rete.
Fra i programmi a striscia del preserale “L’Eredità” di Rai Uno ha più ascolti, 5,4 milioni, di “Chi vuiol essere milionario” di Canale 5. Il “Tg 1” ha un seguito maggiore, 6,5 milioni, del “Tg 5”, 6,1 milioni mentre nell’access prime time “Striscia la notizia” con i suoi 7,9 milioni batte nettamente “Affari tuoi” che non va oltre i 6,4 milioni di spettatori.
Il resoconto di ieri martedì 16 maggio 2006 vede la Rai aggiudicarsi sia il giorno medio, con una quota del 46,5 per cento, che la prima serata, con il 50,6 per cento. Davanti al televisore acceso hanno ieri sostato n media fra le sette del mattino e le due della notte 10,6 milioni di persone e 25 milioni lo han fatto fra le nove e le undici di sera.


La Formula Uno vince anche la grande abbuffata della domenica
15 maggio 2006
Delude la fiction su Papa Wojtyla
12 maggio 2006
Tanti speciali e tanto seguito per il neo Presidente in tv
11 maggio 2006
Gli italiani catturati da Montalbano
10 maggio 2006
La Ferrari trionfa anche in televisione
8 maggio 2006
Il Grande Fratello sconfitto da Beautiful
6 maggio 2006
Verso il Mondiale, l'Italia del pallone incollata al video
4 maggio 2006
Ascolti record per il Montalbano
3 maggio 2006

SETTEGIORNI TV - Aprile 2006
SETTEGIORNI TV - Marzo 2006
SETTEGIORNI TV - Febbraio 2006
SETTEGIORNI TV - Gennaio 2006
SETTEGIORNI TV - Dicembre 2005
SETTEGIORNI TV - Novembre 2005