In breve

Le novità di moda e beauty

    • Anche Victoria Beckham dice addio ai pellami esotici

      «Victoria Beckham smetterà l'utilizzo di pelli esotiche in tutte le collezioni da partire dalla collezione autunno-inverno 2019-20. Il brand Victoria Beckham non ha mai utilizzato pellicce nelle sue collezioni e ha confermato l'anno scorso che il brand rimarrà fur-free»: con questo comunicato Victoria Beckham rende nota la sua intenzione di non usare più pellami esotici nelle sue collezioni, che invece erano prima impiegati per scarpe e borse.
      Vietando le pelli esotiche, Victoria Beckham si aggiunge a marchi come Vivienne Westwood, Diane von Furstenberg e Chanel che hanno preso la stessa decisione.

    • Dainese vince contro Alpinestar in un contenzioso brevettuale

      Dopo una lunga battaglia giudiziaria, anche la Corte d'Appello di Monaco (dopo la sentenza della Corte di Monaco di primo grado dell'agosto 2017) ha confermato con sentenza emessa il 7 febbraio 2019 che i Gilet airbag Tech-Air Street (per uso stradale) e Racing (sia per uso pista che stradale), prodotti e commercializzati da Alpinestars, violano la porzione tedesca del brevetto Europeo Dainese EP 2412257B1.

      Questa sentenza viene emessa dopo che la Corte Federale Brevettuale tedesca aveva precedentemente confermato la validità di tale brevetto Dainese in un separato giudizio di validità; decisione che Alpinestars ha impugnato. La sentenza della Corte d'Appello sulla contraffazione dei Gilet Tech-Air Street e Racing è impugnabile solo di fronte alla Corte Suprema Federale.

      La Corte d'Appello, con sentenza esecutiva in favore di Dainese sulle questioni essenziali del contenzioso, ha intimato ad Alpinestars di interrompere la commercializzazione dei Gilet airbag Tech-Air Street e Racing in Germania; di ritirare dall'intero mercato tutti i Gilet Tech-Air Racing e Street commercializzati in Germania dal primo luglio 2015, ancora in possesso dei negozianti tedeschi; di risarcire tutti i danni sofferti da Dainese a seguito della vendita dei Gilet Tech-Air™ contraffatti Alpinestars sin dal primo luglio 2015.

      Dainese ha in corso un contenzioso brevettuale più ampio contro Alpinestars in Germania, Italia, Regno Unito e Francia.

    • Alberta Ferretti debutta a Monte Carlo con un monomarca

      Alberta Ferretti debutta nel Principato di Monaco con un monomarca, il primo a Monte Carlo.

      La boutique si trova al primo piano del mall Metropole Shopping Monte-Carlo: ospita le collezioni di abbigliamento, calzature e accessori Alberta Ferretti e le esclusive creazioni della limited edition.

      L’interior design, a cura dello studio Storage Associati - riflette il romanticismo e la femminilità che da sempre sono parte integrante del Dna di Alberta Ferretti.

      La stilista presenterà la collezione autunno-inverno 2019/20 a Milano, durante la settimana della moda femminile, in Piazza Lina Bo Bardi, a Porta Nuova.

    • Gucci accusato di razzismo, ritirato il maglione Balaclava

      La Rete non perdona e anche Gucci cade nelle accuse online di razzismo: tra i capi della collezione fw 2018 firmata Alessandro Michele, infatti, c’è (o, meglio: c’era, perché è stato ritirato dal mercato) un maglione che è stato ritenuto da alcuni utenti offensivo nei confronti delle persone di colore.

      Il pezzo incriminato è il Balaclava (alla lettera: passamontagna), un maglione nero con un collo extra lungo, in grado di arrivare fino a metà guancia. Quasi come un passamontagna, appunto. La fessura che lascia spazio alla bocca, tuttavia, nel maglione di Gucci è incorniciata da grandi labbra rosse. Come era accaduto a Prada e alla sua collezione Pradamalia, il maglione di Gucci ha fatto a pugni con l’iconografia legata alla rappresentazione degli schiavi afroamericani e, in generale, dei neri africani.

      L’accusa è partita dall’account Twitter @fuckrashida - che ha twittato una foto del maglione, indossato da una donna bianca, commentandola con la frase «happy black history month y’all» («Buon mese della storia nera a tutti voi») ottenendo 12mila like e 6mila retweet - e le scuse dall’azienda sono arrivatein tempo record, senza dare tempo alla polemica social di montare realmente: «Gucci si scusa profondamente per le accuse recate. Consideriamo la diversità un valore fondamentale che deve essere completamente sotenuto, rispettato e messo all'origine di ogni decisione che prendiamo. Siamo pienamente impegnati a incrementare la diversità nella nostra azienda e a trasformare questo incidente in un potente insegnamento per tutto il team di Gucci», si legge sugli account Instagram e Twitter del marchio.

      Il prodotto, il cui prezzo si aggira intorno ai 900 dollari, è stato ritirato dal mercato.

      • fiere

      Sostenibilità, maglieria e homewear per White Milano

      Sostenibilità, giovani, digitale: sono solo alcuni dei focus della nuova edizione di White Milano, in programma dal 22 al 25 febbraio in quattro location concentrate in Zona Tortona. Il salone, lanciato nei primi anni Duemila e patrocinato dal Comune di Milano, si concentra sulla moda contemporary nelle sue molteplici declinazioni sarà una vetrina per 514 marchi di cui 342 italiani e 172 esteri.

      Tra le novità della prossima edizione c’è il progetto: “Give a fok-us | Focus on the Unfocused”, sviluppato in collaborazione con il ministero dello Sviluppo Economico e di Ice Agenzia nell'ambito del sostegno alle fiere, con il
      patrocinio della Camera italiana buyer moda e in partnership con Confartigianato Imprese. Il progetto - diretto sul piano creativo da Matteo Ward, co-fondatore del marchio ecosostenibile WRÅD, partito proprio da White e arrivato sul palco del Green Carpet Fashion Awards 2018 - esplora il rapporto fra moda e natura, moda e società cercando di portare il visitatore a mettere a fuoco ciò che ancora non gli appare così evidente negli ambiti della sostenibilità, dell'innovazione, della tracciabilità del prodotto e dell'economia circolare.

      «Abbiamo pensato a un progetto innovativo come quello sulla moda sostenibile, che rappresenta anche un’importantissima possibilità per dialogare con le nuove generazioni di consumatori, sempre più attente alla tracciabilità del prodotto moda. È anche un’opportunità rivolta ai buyer, che possono rinnovare in maniera consapevole l'offerta degli store», ha spiegato Massimiliano Bizzi, fondatore di White.

      Tra le altre novità, che si sommano a una selezione di marchi internazionali all’insegna della sperimentazione e dell’originalità: un’area dedicata alla maglieria, Knit Lab e la sezione Lounge|Sphere pensata per dare spazio all’homewear, tra lingerie e beauty.

    • Cristiano Ronaldo lancia la nuova linea di scarpe firmate CR7

      CR7, il brand di menswear lanciato da Cristiano Ronaldo, lancia una nuova linea footwear, che sarà presentata a Milano con un party il prossimo 11 febbraio sulla Terrazza Martini. La CR7 shoes collection sarà corredata di accessori come portafogli, cinture e borse.

      Il primo lancio della collezione risale al 2015, con una collezione di creazioni di fascia luxury realizzate in Portogallo, patria del calciatore. Con Cr7 Cristiano Ronaldo ha firmato anche una liena di menswear, che comprende giacche jeans, short e camicie, intimo e una di kidswear per bambini; inoltre, Cr7 è anche un profumo e una linea di body care.

Carica altri

I più letti di (none)