Brexit, May promette una nuova proposta «coraggiosa» al Parlamento

    In extremis - e ancora una volta - la premier britannica ci prova a evitare una Brexit senza accordo, con la promessa - che in realtà è un accorato appello a Westminster - di una proposta «coraggiosa» nel testo «rivisto e corretto» che intende sottoporre ai parlamentari i primi di giugno. Un’ennesima preghiera, all’indomani della rottura delle trattative del governo Tory con l’opposizione laburista, che May scandisce di suo pugno in un intervento sul Sunday Times

    Austria, nuove elezioni a settembre dopo la crisi provocata dal caso Strache

    Il presidente austriaco Alexander Van der Bellen ha incontrato domenica mattina il cancelliere austriaco Sebastian Kurz (Ovp) per discutere della crisi politica. Al termine dell'incontro, durato circa un’ora, Van der Bellen ha annunciato che le nuove elezioni si terranno «a settembre, possibilmente all’inizio del mese»

    Chi è Jordan Bardella, il volto giovane e «italiano» alla corte di Marine Le Pen

    Giovane, perché l’esigenza è di ringiovanire un elettorato troppo âgé. Figlio di immigrati (europei, e integrati) per dar l’idea di sostenere un nazionalismo “aperto”. Cittadino delle banlieues, che in passato erano una roccaforte del partito, da tempo incapace però di riconquistarle. La scelta di Jordan Bardella, il 23enne capolista alle elezioni europee del Rassemblement national (Rn), l’ex Front national di Marine Le Pen, cerca di cogliere contemporaneamente più obiettivi

    – di

    Figli dei sacerdoti, la chiesa di Francia apre al riconoscimento

    Apertura senza precedenti della Chiesa cattolica francese verso il riconoscimento dei figli di sacerdoti, secondo quanto annuncia Le Monde. Stando a informazioni del quotidiano, alcuni figli di preti sono stati ricevuti per la prima volta da un responsabile ecclesiastico francese e a giugno testimonieranno davanti ad alcuni vescovi

    Conti pubblici, il 27 maggio arriva la lettera Ue: Italia «osservata speciale»

    Italia «osservata speciale» di Bruxelles. Dalla riunione del 17 maggio dell’Ecofin a 28 non sono emerse novità né nuove indicazioni o moniti al governo Conte. Ma la richiesta formale al Tesoro di chiarire i punti di vista italiani sulle ragioni della violazione della regola del debito nel 2018 dovrebbe arrivare a Roma solo dopo il voto per il rinnovo del Parlamento Ue

    – di

    Brexit, falliti i negoziati Corbyn-May

    Il leader laburista ha scritto alla premier attribuendo la responsabilità dell’insuccesso alla confusione all’interno del partito conservatore. Sempre meno probabile l’approvazione dell’accordo con Bruxelles al voto in programma a Westminster a inizio giugno

    – di

    Auto, Malstroem: «Illegali i dazi Usa, l’Ue reagirebbe»

    La commissaria europea al commercio: «Sui dazi alle auto europee il presidente Trump dovrà decidere se posticipare una scelta oppure prendere una decisione. Per ora non abbiamo avuto alcuna notifica. Dal nostro punto di vista posso solo dire che tariffe sarebbero illegali e che prenderemmo misure di risposta»

    La Germania torna a crescere ma non sgombra le nubi all’orizzonte

    La Germania non delude le aspettative di breve termine sulla crescita economica: il Pil è salito come ampiamente previsto dello 0,4% nel primo trimestre 2019 rispetto alla stagnazione dell’ultimo trimestre del 2018 e alla contrazione pari a -0,2% del terzo trimestre dell’anno scorso. Ma questo «primo raggio di speranza dopo due trimestri senza crescita», come lo ha definito il ministro dell'Economia Peter Altmaier parlando alla Reuters, non basta per far stare tranquilli sulla capacità della Germania di battere le aspettative sul medio termine

    – di

Vai all’archivio
I più letti di Europa