Radiocor

Mattarella: invito ancora a trovare le ragioni per uno sforzo comune


Dovere essere ad altezza dolore, speranza, bisogno fiducia (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 01 giu - "Mi permetto di invitare, ancora una volta, a trovare le tante ragioni di uno sforzo comune, che non attenua le differenze di posizione politica ne' la diversita' dei ruoli istituzionali". Cosi' il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione del Concerto dedicato alle vittime del coronavirus nel 74mo anniversario della Festa Nazionale della Repubblica. "Siamo tutti chiamati a un impegno comune contro un gravissimo pericolo che ha investito la nostra Italia sul piano della salute, economico e sociale

Le sofferenze provocate dalla malattia non vanno brandite gli uni contro gli altri. Questo sentimento profondo, che avverto nei nostri concittadini, esige rispetto, serieta', rigore, senso della misura e attaccamento alle istituzioni. E lo richiede a tutti, tanto piu' a chi ha maggiori responsabilita'. Non soltanto a livello politico". Il Capo dello Stato ha rimarcato ancora che "questo 2 giugno ci invita a riflettere tutti su cosa e', su cosa vuole essere la Repubblica oggi. Questo giorno interpella tutti coloro che hanno una responsabilita' istituzionale, a partire da me naturalmente, circa il dovere di essere all'altezza di quel dolore, di quella speranza, di quel bisogno di fiducia

Non si tratta di immaginare di sospendere o annullare la normale dialettica politica. La democrazia vive e si alimenta di confronto fra posizioni diverse. Ma c'e' qualcosa che viene prima della politica e che segna il suo limite

Qualcosa che non e' disponibile per nessuna maggioranza e per nessuna opposizione: l'unita' morale, la condivisione di un unico destino, il sentirsi responsabili l'uno dell'altro. Una generazione con l'altra. Un territorio con l'altro. Un ambiente sociale con l'altro. Tutti parte di una stessa storia. Di uno stesso popolo".

nep

(RADIOCOR) 01-06-20 19:06:34 (0492) 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti