Radiocor

Borsa: Europa verso il rimbalzo, petrolio corre prima dell'Opec+

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 01 dic - Le Borse europee tentano di reagire dopo la seduta negativa di ieri, sia nel Vecchio Continente sia a Wall Street, legata alle parole del presidente della Fed Jerome Powell che ha ipotizzato un'accelerazione nel tapering (la riduzione degli acquisti della banca centrale sui mercati) a causa di una inflazione da non considerare piu' transitoria. I contratti futures sui principali indici azionari europei sono positivi con quelli su Eurostoxx50, Cac40 e Ftse Mib che sfiorano +1%: dai picchi di meta' novembre sia l'Eurostoxx50 sia il Ftse Mib di Piazza Affari sono arretrati di oltre il 7%. Il buon orientamento dei listini europei e' favorito anche dall'andamento delle piazze asiatiche: Tokyo ha chiuso in rialzo dello 0,4%, Hong Kong sale di oltre un punto percentuale e Seul segna +2% grazie ai dati dell'export coreano cresciuto del 32% a novembre rispetto allo stesso mese del 2020. Sul fronte macroeconomico in calendario l'indice Ism manifatturiero degli Stati Uniti per il mese di novembre. Petrolio in forte rialzo nel giorno del meeting dei Paesi Opec+: sul tavolo la volonta' di procedere con l'incremento programmato della produzione da gennaio anche se le nuove misure di restrizione introdotti da alcuni Paesi in risposta alla diffusione dei contagi potrebbero portare a scelte diverse da parte dei grandi esportatori di greggio. Il Brent febbraio e' trattato a 71,3 dollari al barile, in rialzo del 3% circa, il Wti gennaio sfiora i 68 dollari (+2,6%).

Il cambio tra euro e dollaro si attesta a 1,1363 (1,1271 ieri alla chiusura dei mercati continentali): la moneta unica si e' quindi risollevata progressivamente da una giornata in cui era arrivata a toccare 1,1235 sulle parole di Powell riguardanti l'inflazione e la politica monetaria della Fed.

Fon

(RADIOCOR) 01-12-21 08:37:23 (0153) 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti