Radiocor

Istat: **oltre 2 milioni** di famiglie con almeno un occupato irregolare (RPT)


Nella media del triennio 2015-17 (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 03 lug - Nella difficile situazione economica generata dalle misure di contrasto alla pandemia, la presenza di una consistente porzione di occupazione non regolare rappresenta un ulteriore fattore di fragilita' per un numero elevato di famiglie. Lo afferma l'Istat, aggiungendo che nella media del triennio 2015-2017 circa 2,1 milioni di famiglie (per oltre 6 milioni di individui) hanno almeno un occupato irregolare; la meta', poco piu' di un milione, ha esclusivamente occupati non regolari

Il tasso di irregolarita' dell'occupazione e' piu' alto tra le donne, nel Mezzogiorno, tra i lavoratori molto giovani e tra quelli piu' anziani. Su questo aspetto pesa molto il settore economico in cui si lavora: il tasso e' infatti al 23,8% in agricoltura, al 6,6% nell'industria in senso stretto, al 16,0% nelle costruzioni e al 13,9% nei servizi, con punte che, in quest'ultimo comparto, toccano il 17,1% nel settore degli alberghi e dei pubblici esercizi, il 23,8% nelle attivita' ricreative e ben il 58,3% nel comparto del lavoro domestico.

Sim

(RADIOCOR) 03-07-20 13:26:48 (0328) 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti