Radiocor

UniCredit: Fisac-Cgil, preoccupati da piano, non si allontani da Italia


(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 03 dic - 'Il nuovo piano industriale di UniCredit preoccupa la Fisac-Cgil, non sono chiari quali saranno gli sviluppi futuri del gruppo rispetto alla territorialita' e all'occupazione. Il numero di esuberi dichiarato e' sproporzionato rispetto agli obiettivi di piano'. Lo ha dichiarato il segretario generale del sindacato, Giuliano Calcagni, insieme al segretario di coordinamento di gruppo Luca Dapporto e alla segretaria nazionale Susy Esposito. 'Non e' credibile che un cosi' netto taglio degli organici venga giustificato da un piano industriale di crescita organica - aggiunge la Fisac - Non vorremmo che questa cura dimagrante sia il preludio a scenari di aggregazioni europee che allontanino Unicredit dell'Italia. Per noi, la testa del gruppo deve restare italiana ed Unicredit deve continuare a garantire il sostegno all'economia del nostro Paese'. 'Ma di quali esuberi stiamo parlando? Quale digitalizzazione di successo? - si chiede Calcagni - Serviranno molte assunzioni, una iniezione di nuova occupazione stabile ed un piano straordinario di formazione e di riqualificazione alle nuove professioni per preparare i lavoratori al nuovo modello di banca digitale'.

Com-Ppa-

(RADIOCOR) 03-12-19 09:55:25 (0181) 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti