Radiocor

***Bce: economia area euro rallenta, ombre su prospettive II meta' 2022 e oltre

Guerra Ucraina rappresenta persistente freno alla crescita (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 04 ago - L'attivita' economica nell'area dell'euro sta rallentando e l'aggressione dell'Ucraina rappresenta un persistente freno alla crescita.

E' quanto si legge nel bollettino economico Bce in cui si sottolinea come l'impatto dell'elevata inflazione sul potere d'acquisto, i perduranti vincoli dal lato dell'offerta e la maggiore incertezza esercitano un effetto frenante sull'economia. "Le imprese continuano a fronteggiare costi piu' elevati e interruzioni nelle catene di approvvigionamento, sebbene vi siano timidi segnali di un allentamento di alcune strozzature dal lato dell'offerta.

Considerati congiuntamente, tali fattori stanno gettando piu' di un'ombra sulle prospettive per la seconda meta' del 2022 e oltre". Al tempo stesso, l'attivita' economica continua a trarre beneficio dalla riapertura dell'economia, dal vigore del mercato del lavoro e dal sostegno fornito dalle politiche di bilancio. In particolare, la piena riapertura dell'economia sta sostenendo la spesa nel settore dei servizi. "Nei trimestri a venire - prosegue il bollettino - l'elevata incertezza, le pressioni sui prezzi delle materie prime e l'inasprimento delle condizioni di finanziamento dovrebbero frenare la spesa per consumi e investimenti.

Inoltre, un'ulteriore riduzione delle forniture di gas dalla Russia, con la prospettiva di razionamenti nei mesi autunnali e invernali, potrebbe indebolire l'attivita' economica in misura significativa e determinare nuovi rincari energetici.

Tuttavia, l'impatto di ulteriori turbative energetiche potrebbe essere attenuato dalla tenuta del mercato del lavoro, dagli elevati livelli di risparmio accumulato e da misure di bilancio aggiuntive e mirate".

Cop

(RADIOCOR) 04-08-22 10:00:00 (0214)NEWS 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti