Radiocor

Borsa: la BoE non ferma il rally dell'Europa ma Milano chiude sui minimi (+0,3%)

Balza Diasorin. Tenaris in altalena tra greggio e conti (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 04 ago - Le fosche previsioni della BoE sull'economia del Regno Unito, seguite al rialzo dei tassi piu' alto da 27 anni, unite al calo del greggio per i dubbi sulla tenuta della domanda globale di energia, non interrompono il rally delle Borse europee che chiudono in territorio positivo, pur lontano dai massimi di giornata. A spingere i listini, come nelle ultime sedute, sono le trimestrali sopra le attese di molte big europei, dalla compagnia Lufthansa alla banca francese Credit Agricole, che riescono a frenare i timori per la recessione.

A mettere in guardia gli investitori c'e' pero' la Bce, che spiega come l'attivita' economica dell'area euro stia rallentando e l'aggressione dell'Ucraina rappresenti un persistente freno alla crescita.

In questo clima, a Piazza Affari il Ftse Mib chiude a +0,31%.

In cima al listino principale la farmaceutica con DiaSorin (+4,3%), Prysmian (+4,2%) e Banca Mediolanum (+2,5%) con la revisione al rialzo delle stime da parte degli analisti dopo i conti. Sulle montagne russe Tenaris, tra le migliori della mattinata, quando e' arrivata a guadagnare oltre il 4%, per poi chiudere con un 'rosso' finale del 3,8% in scia alla debolezza del greggio. Giu' Saipem (-5,4%) e Tim (-3%) i cui conti non hanno scaldato il mercato. Male all'indomani dei conti Banco Bpm (-3,2%). Fuori dal Ftse Mib, Banca Mps (+2,8%) dopo l'accordo con i sindacati su 3.500 uscite entro novembre, mentre Tod's (+0,7%) si mantiene sopra il prezzo dell'opa dei Della Valle.

Sul fronte dei cambi, la sterlina dopo la BoE perde quota contro l'euro, scambiato a 0,843 (da 0,836 ieri in chiusura).

La moneta unica vale anche 1,022 dollari (da 1,013) e 136,28 yen (da 136,14). Dollaro/yen a 133,27 (134,34). Stabile il prezzo del gas ad Amsterdam a 199,5 euro a MWh (+0,2%). In netta discesa, infine, il petrolio con il Wti di settembre a 89,1 dollari (-1,6%), per la prima volta sotto i 90 dollari in sei mesi, con il Brent di ottobre a 94,6 dollari (-2,3 per cento).

Enr-

(RADIOCOR) 04-08-22 17:41:03 (0519)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti