Radiocor

Borsa: timori su obbligazionario Usa affossano i listini, Milano -0,55%

I buoni dati sul mercato del lavoro americano non bastano (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 05 mar - Chiusura in rosso per le Borse europee nell'ultima seduta della settimana. A Piazza Affari il Ftse Mib ha perso lo 0,55%, a Parigi il Cac40 lo 0,82% e a Francoforte il Dax30 lo 0,96%.

Sui mercati internazionali persistono le preoccupazione legate all'andamento dei rendimenti dei titoli di Stato Usa e il buon dato sul mercato del lavoro di Oltreoceano per il mese di febbraio non e' bastato a risollevare i listini (sono stati creati piu' nuovi posti di lavoro delle attese e la disoccupazione e' scesa al 6,2%). L'intervento di ieri del presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha deluso gli investitori. Il numero uno della banca centrale di Washington e' apparso poco propenso a procedere con interventi a breve per frenare i rendimenti dei titoli di Stato, ribadendo che l'attuale politica monetaria e' "appropriata" e che gli Stati Uniti sono ancora "molto lontani" dal raggiungere gli obiettivi su occupazione e inflazione. In questo quadro, la Cina ha indicato di aspettarsi una crescita del Pil del 6% per il 2021, quando c'era una attesa per un target dell'8%. Continua a correre, invece, il prezzo del petrolio, dopo che ieri l'Opec+ ha concesso solo a Russia e Kazakhstan un lieve rialzo della produzione per il mese di aprile (complessivamente 150mila barili al giorno), mentre gli altri Paesi hanno confermato i tagli gia' in atto alla produzione, a fronte di attese per un aumento. Il contratto consegna Maggio sul Brent del Mare del Nord sale del 2,85% a 68,64 dollari al barile e quello consegna Aprile sul Wti del 2,66% a 65,53 dollari al barile.

Questo andamento ha sostenuto i titoli petroliferi: a Piazza Affari bene Saipem (+3,33%), Tenaris (+3,1%) ed Eni (+1,88%), in una seduta di vendite generalizzate. Infine, sul mercato dei cambi, si e' indebolita la moneta unica che passa di mano a 1,1912 dollari (1,1959 in avvio e 1,2047 alla vigilia), e a 128,934 yen (129,4 e 129,583), quando il dollaro vale 108,2405 yen (107,5615 ieri in chiusura).

Fla-

(RADIOCOR) 05-03-21 17:38:44 (0524)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti