Radiocor

Borsa: trimestrali tengono a galla Milano, Ftse Mib -0,26% con Bper in rally

Listini deboli, temono Fed piu' aggressiva. Dollaro forte (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 05 ago - Il dato migliore delle attese sul mercato del lavoro statunitense lascia margini di manovra alla Fed per il rialzo dei tassi e spaventa le Borse, che temono una banca centrale ancora piu' aggressiva nella stretta di politica monetaria. I principali indici continentali hanno cosi' chiuso in rosso risentendo anche della debolezza di Wall Street. Piazza Affari ha limitato i danni a -0,26% sul Ftse Mib grazie alle trimestrali positive che hanno messo le ali a Bper (+9,7%) e Pirelli (+4,3%). La banca modenese ha anche beneficiato dei passi avanti della controllata Carige e dell'annuncio di un nuovo accordo strategico in vista per la gestione dei crediti deteriorati. Acquisti su Unipol (+2,14%), Telecom Italia (+1,85%) e Intesa Sanpaolo (+1,74%), mentre le vendite hanno colpito Amplifon (-5,36%), Diasorin (-3,77%) e Campari (-3,74%). In rosso del 3,39% Inwit. Sul mercato valutario, la prospettiva di una Fed ancora piu' "falco" spinge in rialzo il dollaro: il biglietto verde e' indicato a 1,0152 per un euro da 1,0190 ieri in chiusura e vale anche 135,35 yen (da 133,49). Il rapporto euro/yen e' a 137,46 (da 136,18). Il petrolio, infine, guadagna terreno dopo il calo della vigilia, che lo aveva portato sotto quota 90 dollari per la prima volta in sei mesi: i contratti a settembre del Wti aumentano del 2,03% a 90,34 dollari al barile, quelli del Brent ottobre del 2,1% a 96,11 dollari. Sotto quota 200 euro per megawattora il prezzo del gas naturale in Europa: i contratti a settembre scambiati ad Amsterdam cedono l'1,8% a 195,6 euro.

Ppa-

(RADIOCOR) 05-08-22 17:41:45 (0454)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti