Radiocor

Borsa: dazi e impeachment Trump frenano Europa, a Milano non basta Moncler (+6,5%)


Piazza affari chiude in calo dello 0,28% (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 05 dic - Le Borse europee chiudono in rosso la seduta frenate dai venti negativi che spirano da Wall Street. La trattativa sui dazi Usa-Cina, piu' fredda del previsto, e l'accelerazione della procedura di impeachment contro il presidente Trump hanno reso nervosi i mercati, con le Borse europee che hanno resistito per meta' seduta per poi chiudere quasi tutte in negativo (tranne Parigi). Il Ftse Mib, che era arrivato a guadagnare fino a mezzo punto nel corso della giornata, ha registrato alla fine un rosso dello 0,28%. A Milano non e' bastato exploit di Moncler (+6,5%). Il marchio dei piumini, secondo indiscrezioni, sarebbe nel mirino dei francesi di Kering, con l'a.d. Ruffini che ha confermato contatti periodici con investitori, tra cui Kering, sottolineando tuttavia che, al momento, non c'e' 'alcuna ipotesi concreta allo studio'. Ma il rally del titolo ha sostenuto l'intero settore del lusso, con in testa Ferragamo (+7,3%). Chiude in rialzo anche Leonardo (+1,5%) grazie al giudizio positivo di S&P. In fondo al listino finiscono Poste (-1,8%) e molti bancari, da Banco Bpm (-1,4%) a UniCredit (-1,3%), che risentono delle tensioni del governo Conte sulla manovra (lo spread e' in rialzo a 177 punti). Chiusura debole per Fca (-0,85%), nel mirino del fisco italiano per una presunta sottovalutazione del valore dell'acquisizione di Chrysler. Sul mercato valutario, l'euro in rialzo tocca la soglia di 1,11 contro il dollaro (1,1089 ieri in chiusura) e 120,71 yen (120,66), mentre il rapporto dollaro/yen e' a 108,74 (108,79). La sterlina, invece, vola ai massimi da due anni e mezzo (0,844) contro la moneta unica. Verso fine seduta e' sopra la parita' il prezzo del petrolio mentre inizia il meeting dell'Opec+ dove si potrebbe registrare un intervento a sostegno dei prezzi. Il future gennaio sul Wti salo dello 0,8% a 58,9 dollari al barile, mentre la consegna febbraio sul Brent cresce dell'1,2% a 63,7 dollari.

Enr-

(RADIOCOR) 05-12-19 17:40:32 (0504)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti