Radiocor

Einstein Telescope: Solinas, "la nostra scommessa per il futuro"

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Cagliari, 6 giu - "L'Einstein Telescope rappresenta la piu' grande sfida scientifica e tecnologica, un progetto straordinario che consente di consolidare l'immagine di una Sardegna come ecosistema favorevole agli investimenti in innovazione, ricerca, sviluppo. Stiamo svolgendo un importante percorso di riconversione di tutto il nostro sistema minerario con progetti di questo tipo, a partire dal pozzo della miniera del Sulcis, che diventera' una torre di distillazione di un gas nobile come l'argon, fino alla Einstein Telescope e al radiotelescopio di San Basilio che gia' esiste. Tutto questo consolida anche un modello di sviluppo alternativo che, attraverso l'investimento nella scienza, rappresenta anche una ricetta contro lo spopolamento e per il rilancio delle zone interne'. Lo ha detto il Presidente della Regione, Christian Solinas, che questo pomeriggio ha partecipato, a Roma, alla presentazione ufficiale della candidatura italiana per ospitare, nelle miniere di Sos Enattos appunto, l'Einstein Telescope alla presenza, tra gli altri, del Presidente del Consiglio Giorgia Meloni.

Il Presidente Solinas, ringraziando il Governo per il supporto senza il quale, ha detto, la Sardegna non avrebbe potuto arrivare a questo punto, e la Comunita' scientifica nazionale, ha ricordato l'impegno della Regione in un progetto che 'mettera' la Sardegna e l'Italia per i 50 anni successivi alla sua realizzazione al centro della comunita' scientifica internazionale. Per la Sardegna - ha proseguito Solinas - la realizzazione dell'Einstein Telescope a Lula e' una scommessa sulla quale siamo pronti a mettere, oltre a tutto il supporto politico, burocratico, amministrativo, anche uno stanziamento importante che e' in concorrenza con quello che sta facendo e fara' il Governo'.

'Per la prima volta la Sardegna ha una straordinaria possibilita' di riscatto economico e sociale: con la candidatura ufficiale del sito di Sos Enattos la Sardegna avra' un'opportunita' di sviluppo unica nel suo genere, un motore di sviluppo, innovazione e crescita che investira' non solo la nostra Isola ma l'Italia e l'intera Europa. La possibilita' che la Sardegna, e il territorio di Lula in particolare, possa ospitare il piu' grande e sensibile telescopio di onde gravitazionali mai realizzato, gia' compreso tra le grandi infrastrutture di ricerca sulle quali l'Europa ha deciso di puntare nel prossimo futuro, e' oggi un fatto concreto, una possibilita' reale. Continueremo a lavorare affinche' a settembre del 2024 la Sardegna possa davvero essere la scelta dell'Europa'.

col-mad

(RADIOCOR) 06-06-23 18:14:20 (0568)PA,SPACE 5 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti