Radiocor

***Fondi: raccolta negativa per 4,17mld in II trim, +6,75mld in semestre

Appetito per azionario e monetari, ancora deflussi da bond (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 06 set - L'industria italiana del risparmio gestito ha registrato nel secondo trimestre dell'anno una raccolta netta negativa per 4,17 miliardi di euro, dato leggermente superiore alle stime preliminari di -4,42 miliardi, ma la statistica complessiva del primo semestre vede ancora prevalere gli afflussi per 6,75 miliardi di euro. Il primo trimestre aveva infatti registrato una raccolta netta positiva per 10,927 miliardi.

E' quanto emerge dalla mappa trimestrale del risparmio gestito di Assogestioni. Il patrimonio gestito a fine giugno si attesta a 2.257 miliardi dai 2.485 miliardi di marzo.

L'Ufficio studi quantifica l'effetto della flessione dei mercati sul patrimonio gestito in -7 punti percentuali tra aprile e giugno 2022 mentre da inizio anno l'andamento avverso dei mercati ha eroso circa l'11% degli asset.

Limitato invece l'effetto raccolta. I fondi aperti mostrano un saldo negativo per 851 milioni (e un patrimonio gestito di 1095 miliardi, in calo da 1221 miliardi) e i dati trimestrali evidenziano l'appetito per i prodotti azionari (+6,4 miliardi la raccolta netta) e per i bilanciati (+1,7 miliardi) a fronte di una uscita consistente dall'obbligazionario (-9,8 miliardi che porta il totale 2022 a -15,2 miliardi). Saldo negativo contenuto per i flessibili (-780 milioni) mentre la congiuntura contribuisce all'appeal dei monetari (+1,7 miliardi e +5 miliardi da inizio anno). Nel complesso le gestioni collettive registrano un saldo positivo per 784 milioni nel secondo trimestre e per 14,78 miliardi nel semestre, mentre la gestione di portafoglio ha una raccolta netta negativa per 4,96 miliardi nel trimestre e 8 miliardi nel semestre. Il patrimonio gestito scende a 1081 miliardi da 1183 miliardi.

Nessuna variazione sostanziale, segnala Assogestioni, per i Piani Individuali di Risparmio: tra aprile e giugno i fondi Pir ordinari hanno rilevato deflussi per 195 milioni, mentre i Pir alternativi afflussi netti positivi pari a 152 milioni, per un saldo complessivo di -43 milioni nel periodo. Il patrimonio complessivo, censito sulla base di 65 Pir ordinari e 13 alternativi, risulta pari a 18,9 miliardi.

Fon

(RADIOCOR) 06-09-22 11:00:00 (0214)NEWS,ASS 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti