Radiocor

Moody's: alta esposizione a imprese energivore rischio per banche in Italia, Germania e Austria

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 07 ott - L'aumento dei costi energetici e il rischio del razionamento del gas durante l'inverno stanno creando condizioni difficili per le imprese e rendendo loro piu' difficile sostenere il rimborso del debito. E' probabile che cio' abbia effetti a catena per le banche. E' quanto scrivono in un rapporto gli esperti di Moody's secondo cui i prestiti problematici inizieranno a crescere dopo anni di miglioramento delle prestazioni degli asset. Le banche in Germania, Austria o Italia, dove la carenza di energia ha colpito piu' duramente, saranno le piu' vulnerabili. "La nostra analisi dell'esposizione del settore delle banche nei paesi piu' suscettibili agli alti prezzi dell'energia e al razionamento dell'energia mostra che le banche italiane sono fortemente esposte al settore manifatturiero - si legge nel rapporto - mentre le banche tedesche hanno ampiamente prestato al settore dell'energia e dei servizi pubblici". Alcune banche hanno un'esposizione superiore alla media ai settori ad alta intensita' energetica e hanno fornito ulteriori informazioni su tale esposizione presentando i risultati semestrali. Fra le banche italiane, Moody's cita Banco Bpm con un'esposizione alle imprese manifatturiere per 22,1 miliardi di euro e a quelle del settore energy per 1,2 miliardi, Intesa Sanpaolo (65,5 e 10,5 miliardi rispettivamente) e UniCredit (60,1 e 9,7 miliardi) mentre fra le tedesche nomina Commerzbank, Bayerische Landesbank, Landesbank Hessen, Thueringen Gz e Landesbank Baden. Infine fra le austriache Raiffeisen Bank International e Raiffeisenlandesbank Oberoesterreich. Secondo l'autore del rapporto, Bernhard Held, le conseguenze finanziarie saranno attenuate, ma non del tutto compensate, dalle misure di sostegno del governo.

Cop-Com

(RADIOCOR) 07-10-22 12:05:47 (0240) 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti