Radiocor

***Coronavirus: Goldman Sachs prevede -11,6% Pil Italia e -9% Eurozona nel 2020


Nel 2021 rimbalzo per la Penisola a +7,9% (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 08 apr - Goldman Sachs prevede una contrazione del Pil italiano dell'11,6% quest'anno, la peggiore tra i Paesi dell'Eurozona, a causa dell'impatto del Covid-19. Per la Spagna la prognosi e' di -9,7%, per la Germania di -8,9% e per la Francia di -7,4%. Per il 2021 le stime puntano a un rimbalzo del Pil della Penisola a +7,9%, crescita che sarebbe tuttavia inferiore rispetto a Germania e Spagna (+8,5% entrambe), mentre la Francia registrerebbe +6,4%. Per l'Eurozona GS si attende una flessione del Pil del 9% nel 2020, seguita da +7,8%. 'Ci aspettiamo una forte contrazione della crescita europea a causa del coronavirus', indicano gli economisti di Gs, precisando che le incertezze sulle stime sono comunque molto alte dato l'inedito tipo e la magnitudo dell'impatto. A incidere sull'evoluzione saranno oltre alle dimensioni del calo dell'attivita' anche la durata delle misure di confinamento e la velocita' del successivo rimbalzo. Nello scenario 'migliore', in cui il rimbalzo e' piu' rapido del previsto e il calo di attivita' piu' contenuto, il Pil dell'Eurozona potrebbe contrarsi 'solo' del 6%. Nello scenario peggiore, con perdite di attivita' maggiori del previsto, un lockdown piu' lungo e un rimbalzo piu' lento, il Pil della zona euro potrebbe registrare un tracollo pari a -16% nel 2020, cioe' 3 volte e mezzo peggiore del -4,5% registrato nel 2009.

gli-col

(RADIOCOR) 08-04-20 16:11:57 (0464) 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti