Radiocor

Bce: Lagarde, fattori temporanei crescita inflazione svaniranno a inizio 2022

Rischi per prospettive crescita piu' equilibrati (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 08 apr - La pandemia e le relative misure di contenimento continueranno a incidere negativamente sull'attivita' economica dell'area dell'euro a breve termine. E' quanto afferma la presidente della Bce Christine Lagarde nel messaggio inviato alla 43esima riunione dell'International Monetary and Financial Committee. "Guardando oltre il breve termine - spiega Lagarde - l'attivita' dovrebbe riprendersi grazie alla revoca delle misure di contenimento una volta che ci sara' una piu' ampia immunita', e grazie alle misure di politica monetaria eccezionali, al continuo sostegno alla politica fiscale e un rimbalzo della domanda estera". Nel complesso, i rischi che circondano le prospettive di crescita dell'area dell'euro sono diventati "piu' equilibrati, sebbene i rischi al ribasso associati alla pandemia permangano nel breve termine". Il miglioramento della domanda globale, stimolato anche dal pacchetto di stimoli fiscali Usa e i progressi nelle campagne di vaccinazione costituiscono "rischi al rialzo". Riguardo all'inflazione, Lagarde nota che e' aumentata notevolmente all'inizio di quest'anno rispetto alla fine dello scorso anno. "La ripresa ha riflesso diversi fattori, la maggior parte dei quali temporanei e statistici - continua la presidente - E' probabile che l'inflazione complessiva aumenti ulteriormente nei prossimi mesi, ma e' prevista una certa volatilita' durante tutto l'anno e si prevede che i fattori temporanei svaniranno all'inizio del prossimo anno".

Le pressioni sottostanti sui prezzi dovrebbero aumentare leggermente quest'anno a causa delle attuali restrizioni dal lato dell'offerta e della ripresa della domanda interna.

"Questa pressione sui prezzi rimarra' complessivamente debole a causa della bassa pressione sui salari e del precedente apprezzamento dell'euro". Una volta che si attenuera' l'impatto della pandemia e si ridurra' la debolezza economica grazie al continuo supporto delle politiche monetarie e fiscali, e' probabile che la pressione sui prezzi aumenti lentamente nel medio termine.

Cop

(RADIOCOR) 08-04-21 12:22:36 (0314)EURO 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti