Radiocor

Borsa: Europa in rosso con vendite sul tech, -0,5% Milano a meta' seduta

Male St, Amsterdam e Francoforte perdono quasi 1% (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 9 ago - Sono principalmente le vendite sui titoli tecnologici e sul comparto viaggi a orientare al ribasso le Borse europee che a meta' seduta sono tutte in rosso. Francoforte e Amsterdam arretrano dello 0,9% e sono le piu' penalizzate mentre Piazza Affari e' ai minimi di giornata scivolando dello 0,55%. Il malumore su tech e semiconduttori e' alimentato dalle tensioni su Taiwan (secondo il ministro degli Esteri locale la Cina sta preparando l'invasione dell'isola) e dal tonfo di Softbank a Tokyo (-7%) dopo perdite record per 23 miliardi di dollari nel trimestre. Dopo aver recuperato i valori di inizio giugno comunque i mercati azionari europei non hanno trovato al momento spunti per un nuovo allungo anche perche' si attende per domani il dato principale di questa settimana, cioe' l'inflazione americana del mese di luglio.

A Milano sta proseguendo la forte risalita di Bper (+1,4%) grazie alla trimestrale mentre si aspettano le decisioni del Tribunale di Genova sul ricorso di Malacalza Investimenti che ha congelato il nuovo cda di Carige ormai sotto il controllo della banca modenese. In recupero anche Tim (+1,3%) per la quale il fattore catalizzante e' ormai costituito dal dossier della rete unica e dalle conseguenze che potrebbero derivare dalle elezioni politiche italiane di settembre. Bene anche Generali (+1%). Nessun impatto sul listino per la compagnia di Trieste cosi' come per Unipol (+0,3%) dalla sanzione arrivata dall'Antitrust per entrambe le societa' motivata da pratiche commerciali "ingannevoli e aggressive" nei confronti dei clienti RcAuto. Male St(-2,3%) insieme al settore chip, in rosso le utility e il settore auto (-1,3% Stellantis e Pirelli). Tra le banche, sale Mediobanca (+0,6%), tiene Intesa Sanpaolo che ha prosegue nel programma di buyback e ha gia' acquistato circa il 38% dei titoli previsti. Fuori dal Ftse Mib +6,5% per RaiWay grazie ai passi avanti nei colloqui tra Rai e F2i per la creazione di un polo delle torri tv con Ei Towers. Sul mercato valutario da segnalare la risalita dell'euro/dollaro a 1,0226 e il rafforzamento della sterlina grazie alla volonta' della Banca d'Inghilterra di alzare ulteriormente il costo del denaro.

Gas naturale in calo a 191,5 euro al megawattora (ma all'apertura di questa mattina sul Ttf era a 188,5), volatile il prezzo del petrolio tornato ora a salire sia a Londra (+1% a 97,7 dollari al barile il Brent ottobre) sia a New York (+0,9% a 91,57 dollari al barile il Wti settembre).

Fon

(RADIOCOR) 09-08-22 13:04:28 (0248)NEWS 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti