Radiocor

Spread: 24% operatori lo vede oltre 250 punti con crisi politica ed elezioni (Assiom Forex)

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 09 ago - La crisi politica apertasi con la fine del governo Draghi e l'avvio della campagna elettorale in vista delle elezioni di settembre rischia di pesare sull'andamento dello spread nei prossimi mesi. E' quanto sembra emergere dal sondaggio condotto da Assiom Forex fra i suoi associati in collaborazione con il Sole 24 Ore Radiocor. Se un mese fa solo il 5% degli operatori ipotizzava uno sforamento duraturo di quota 250 punti, ora questa percentuale e' balzata al 24% ed e' contestualmente salita al 52% dal 49% di luglio la percentuale di quanti ritengono che lo spread rimarra' stabilmente sopra quota 200 punti. Scende di conseguenza dal 41% al 21% il campione di quanti puntano su un rientro sotto quota 200 punti mentre un ulteriore 3% (dal 5%) vede possibile una caduta del differenziale addirittura sotto quota 150 punti.

"Nessun miglioramento in vista all'orizzonte per lo spread - spiega il presidente di Assiom Forex Massimo Mocio - E' infatti aumentata a doppia cifra la percentuale di coloro che ritengono che a pagare lo scotto dell'instabilita' economico-politica sara' soprattutto il parametro che esprime il differenziale di rendimento con il Bund tedesco, destinato a rimanere a quota 250 punti per il 24% degli operatori'.

Cop

(RADIOCOR) 09-08-22 15:00:34 (0307) 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti