Radiocor

Tlc: Read (ceo Vodafone), con rete unica si torna al monopolio, viola diritto Ue


Il suo intervento su "Politico" (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 09 set - Con la fusione della rete Tim con Open Fiber si torna "a un modello di monopolio fallito che non puo' essere positivo ne' per la concorrenza ne' per gli investimenti. Inoltre viola quattro decenni di politica antimonopolistica e il diritto dell'Unione europea". Lo sostiene Nick Read, ceo del gruppo Vodafone, nel suo intervento su "Politico"

"In Italia, il governo cerca di ricreare nel Paese il monopolio della rete fissa che i precedenti governi e le istituzioni dell'Ue nel tempo avevano smantellato. Da tempo il governo cerca un modo per consolidare la rete fissa di Telecom Italia, ex monopolio statale, con Open Fiber, societa' della rete che vende fibra esclusivamente all'ingrosso controllata dal governo. Cio' lascerebbe i potenziali fornitori di banda larga fissa con un solo venditore di accesso all'ingrosso alla rete combinata, ancora una volta Telecom Italia. I clienti all'ingrosso di Open Fiber, compresa Vodafone, dovrebbero competere con le offerte di banda larga fissa al dettaglio di Telecom Italia senza altra opzione che acquistare l'accesso all'ingrosso da loro"

Read ricorda inoltre che "creare qualsiasi forma di concorrenza nel mercato fisso italiano e' stato notoriamente difficile; solo con l'istituzione di Open Fiber, alcuni anni fa, l'Italia ha iniziato a modernizzare le proprie reti fisse, fornendo servizi ad alta velocita' piu' comparabili a quelli degli altri paesi membri dell'UE"

"Il diritto della concorrenza dell'UE mira al giusto obiettivo: la politica dovrebbe incoraggiare sia la concorrenza sia i continui investimenti nelle reti digitali e nei servizi di telecomunicazione. Ultimamente,tuttavia, governi e regtolatori nazionali rischiano di smarrirsi", sottolinea Read.

Sim

(RADIOCOR) 09-09-20 13:34:39 (0282)INF 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti