Radiocor

Borsa: aperture Trump su Cina riaccendono mercati, Milano chiude a +1%

Auto e banche spingono il Ftse Mib, Unicredit +4% (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 10 ott - Le Borse europee, timide nella prima parte della seduta in attesa di notizie sul fronte dazi, hanno accelerato in scia a Wall Street e hanno chiuso sui massimi di giornata dopo che il presidente americano Donald Trump ha smentito la stampa cinese e ha detto che incontrera' il vicepremier cinese Liu He venerdi' alla Casa Bianca. Proseguono dunque i colloqui tra Stati Uniti e Cina, mentre sembrava che la delegazione cinese fosse ripartita da Washington in anticipo sul programma a causa di divergenze sulla cessione di tecnologia e know-how sensibili. L'accelerata di industriali, banche e auto ha cosi' messo le ali ai principali indici continentali: Piazza Affari ha chiuso a +1,03%, Parigi a +1,27%, Francoforte a +0,58%, Madrid a +1,2% circa e Londra a +0,2% circa, piu' lenta a causa dei timori sulla Brexit. Ben comprato il comparto lusso, con lo sprint di Lvmh (+5,3% a Parigi), dopo i buoni dati sulle vendite dei primi nove mesi. A Piazza Affari la migliore e' stata Pirelli (+4,31%), seguita a breve distanza dagli altri titoli dell'auto (Fca +2,83%, Cnh Industrial +3,64%). Sono andate bene anche i finanziari, con Unicredit (+4%) in prima fila: da segnalare in giornata le parole del Ceo Mustier su tassi negativi e riduzione Npl. In coda le utility e Amplifon (-2,1%). Comparto energetico sostenuto dal rialzo del petrolio dopo che l'Opec ha fatto sapere che, a fronte di una riduzione delle stime sulla domanda globale, durante la riunione di dicembre saranno prese in considerazione "tutte le opzioni", comprese piu' significative riduzioni dell'output (+1% il Wti a novembre e +0,6% il Brent a dicembre). Sul mercato valutario, l'euro risale e vale 1,007 dollari (1,1012 in avvio e 1,098 ieri), mentre contro yen vale a 118,835 (118,36 all'apertura e 117,92 ieri). Il dollaro/yen e' a 107,957 e sterlina in rialzo dell'1% dopo le dichiarazioni del premier britannico e di quello irlandese su una possibile soluzione sul problema del confine nord-irlandese, punto rovente dei negoziati sulla Brexit. Spread BTp-Bund poco mosso: ha chiuso a 154 punti, uno in piu' di ieri.

Ars-

(RADIOCOR) 10-10-19 17:43:23 (0518)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti