Radiocor

Francia: in deciso calo adesione a seconda giornata di sciopero


Domani svelata la riforma, possibile nuovo sciopero giovedi' (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 10 dic - Appaiono in deciso calo rispetto a giovedi' scorso le cifre sull'adesione alla seconda giornata di sciopero generale indetto dalle sigle sindacali. Secondo le prime cifre diramate dalle prefetture infatti, la mobilitazione appare dimezzata rispetto a cinque giorni fa quando erano scese in piazza circa 800.000 persone: a Marsiglia le stime delle forze dell'ordine sono di 12.000 manifestanti contro i 25.000 di cinque giorni fa mentre a Limoges la prima conta e' di 5000 persone contro 12.000. Non sono ancora note le stime sull'adesione dello sciopero a Parigi dove i servizi pubblici rimangono fortemente disturbati considerato che la Ratp ha sospeso i servizi su 10 delle 17 linee della rete e che le ferrovie hanno ridotto la frequenza dei Tgv del 20% e misure simili sono state adottate, in via precazionale su richiesta dell'autorita' dei trasporti, da Air France. Nell'amministrazione pubblica l'adesione allo sciopero e' indicata al 5,8% con un 13,8% nell'istruzione ma in entrambi i casi il paragone rispetto a giovedi' scorso indica una netta riduzione dell'agitazione. Il blocco del traffico sta invece condizionando fortemente le attivita' delle raffinerie tanto che sette su otto sono rimaste chiuse. I sindacati intanto hanno annunciato una riunione per questa sera per valutare una nuova giornata di sciopero giovedi' 12 dicembre, quando il primo ministro Edouard Philippe avra' presentato ufficialmente il suo piano di riforma delle pensioni che mira a uniformare il trattamento pensionistico che ora prevede 42 diversi regimi con un probabile innalzamento dell'eta' per l'uscita dal mondo del lavoro, attualmente fissata a 62 anni.

Cop

(RADIOCOR) 10-12-19 16:12:20 (0428) 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti