Radiocor

Usa: +23% deficit federale nei primi 9 mesi dell'anno fiscale


(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - New York, 11 lug - Nei primi nove mesi dell'anno fiscale, iniziato il primo ottobre del 2018, il deficit federale americano e' cresciuto del 23% rispetto allo stesso arco temporale dell'esercizio precedente. Il buco tra l'ottobre del 2018 e il giugno del 2019 e' arrivato a 747 miliardi di dollari. Dall'inizio dell'anno fiscale il governo americano ha incassato circa 2.600 miliardi di dollari (+3%) ma le spese militari e quelle per pagare gli interessi sul debito sono cresciute di piu' (del 7%) arrivando intorno ai 3.300 miliardi. In ambo i casi si tratta di un record per questo periodo dell'anno. Nei 12 mesi chiusi a giugno, il deficit e' aumentato del 22,6% a 919 miliardi portando il rapporto tra deficit e Pil al 4,4%. Una forte economia, come quella Usa arrivata al decimo anno di espansione, in genere si accompagna a un calo dei deficit visto che teoricamente le spese ai consumi e gli utili aziendali aumentano mentre il governo spende meno per finanziare i sussidi di disoccupazione. Tuttavia, il deficit Usa annuale rischia di raggiungere i mille miliardi di dollari nei prossimi anni a causa in parte della riforma fiscale adottata alla fine del 2017 e a una legge di spesa nel 2018 che ha gonfiato i limiti adottati nel 2011.

A24-Spa

(RADIOCOR) 11-07-19 20:39:10 (0719) 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti