Radiocor

Borsa: Milano fa il bis con segnali positivi su inflazione Usa, chiude a +0,7%

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 11 ago - I prezzi al consumo in rallentamento in luglio e, ora, i prezzi alla produzione scesi per la prima volta da due anni e mezzo: negli Stati Uniti si susseguono i segnali incoraggianti sul fronte dell'inflazione e i mercati ne approfittano. Gli investitori sperano infatti che la Fed possa rallentare il ritmo della stretta di politica monetaria dando fiato all'economia. Piazza Affari, in particolare, ha bissato il rialzo della vigilia mettendo a segno un +0,69% sul Ftse Mib.

Il bilancio e' invece contrastato per le altre Borse continentali: alcuni rappresentanti della Federal Reserve hanno del resto gia' segnalato che la battaglia contro l'inflazione non e' ancora vinta e che serviranno nuovi rialzi dei tassi di interesse. Tra i titoli milanesi a maggiore capitalizzazione, gli acquisti hanno premiato Amplifon (+2,99%), Tim (+3,33%) e Tenaris (+2,45%). Realizzi invece su Bper (-1,36%) e Pirelli (-1,58%), entrambe protagoniste di rialzi consistenti nelle ultime sedute dopo la pubblicazione dei conti semestrali. Sul mercato valutario, il dollaro ha recuperato in parte terreno dopo la sbandata della vigilia seguita alla pubblicazione del dato sull'inflazione. Un euro vale 1,0327 dollari da 1,0350 ieri in chiusura e 137,11 yen (da 138,26), mentre il rapporto dollaro/yen e' a 132,75 (132,40). In risalita i prezzi del petrolio: il Brent ottobre guadagna l'1,48% a 98,84 dollari al barile, il Wti settembre sale dell'1,5% a 93,31 dollari.

Il prezzo del gas naturale in Europa e' in rialzo dello 0,5% a 206,5 euro al megawattora.

Ppa-

(RADIOCOR) 11-08-22 17:37:50 (0349)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti