Radiocor

*** Banche: a novembre 'gelata' prestiti a imprese, per Abi non c'e' domanda


Contrazione dell'1,9%, la peggiore dal 2015 (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 14 gen - I prestiti delle banche alle imprese crollano a novembre. Il rapporto mensile dell'Abi sancisce una contrazione dell'1,9% su base annua che peggiora il dato negativo di ottobre (-1,4%) e rappresenta il risultato peggiore dal 2015, in un contesto di mercato completamente diverso. Dall'Abi sottolineano che la causa e' tutta nella mancanza di domanda da parte delle imprese, in particolare di quella per gli investimenti che permette la crescita dello stock dei finanziamenti. Una considerazione che secondo l'associazione di palazzo Altieri ha la controprova nel fatto che i tassi sui nuovi prestiti alle imprese abbiano raggiunto il nuovo minimo storico dell'1,27% (stima Abi per dicembre) dall'1,29% di novembre, dato quest'ultimo rivisto al rialzo di nove centesimi). "C'e' richiesta dalle imprese solo per finanziamenti legati al circolante e alla ristrutturazione del debito" spiega il Vice direttore generale Abi Gianfranco Torriero illustrando il rapporto mensile alla stampa. Torriero, economista, allievo di Federico Caffe', ricorda come le grandi imprese, grazie alle condizioni di ampia liquidita' ricorrano in questa fase piu' all'autofinanziamento ed, eventualmente, alla raccolta di capitali in proprio sul mercato del debito. La mancanza di domanda per gli investimenti, aggiunge Torriero, emerge dai numeri di contabilita' nazionale con il totale investimenti che e' ancora di 17 punti percentuali sotto il livello di inizio 2008, prima della crisi globale. Nello stesso arco temporale la minore domanda di investimenti cumulata e' pari a 900 miliardi.

Ggz

(RADIOCOR) 14-01-20 15:00:04 (0378) 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti