Radiocor

***Eurozona: per governi non necessario ora stimolo pubblico forte alla crescita


Documento ministri finanziari che sara' varato martedi' all'Ecofin (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Bruxelles, 14 feb - 'Gli Stati con alti livelli di debito pubblico devono perseguire politiche prudenti per porre il debito in un percorso sostenibile di riduzione in modo credibile e gli Stati con una posizione di bilancio favorevole devono usarla per potenziare ulteriormente gli investimenti di alta qualita' preservando la sostenibilita' di lungo termine delle finanze pubbliche'. E' questa una delle indicazioni centrali che l'Ecofin dara' martedi' al termine della riunione dei ministri finanziari contenuta nel documento preparato dagli 'sherpa' che Il Sole 24 Ore Radiocor ha potuto visionare. Nessuno Paese viene menzionato in particolare ma e' evidente che tra i primi Stati c'e' l'Italia e tra i secondi la Germania. Sull'orientamento della politica di bilancio della zona euro, i ministri finanziari confermano di fatto che nel 2020 e 2021 'atteso essere leggermente espansivo' e va bene cosi' com'e' a meno di peggioramento delle condizioni dell'economia. Dunque, al momento, per i ministri finanziari non c'e' bisogno di uno stimolo forte alla crescita da parte degli Stati. Nel documento dei ministri e' scritto: 'Se si materializzassero rischi di ribasso, la risposta fiscale dovra' essere differenziata puntando a un orientamento di maggiore sostegno a livello aggregato assicurando il pieno rispetto del patto di stabilita''.

Aps

(RADIOCOR) 14-02-20 15:58:30 (0447) 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti