Radiocor

***Commercio: Ross, posticipo dazi per 'salvare' shopping Natale non e' concessione a Cina


(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - New York, 14 ago - La decisione, annunciata ieri dall'amministrazione Trump, di posticipare al 15 dicembre dall'1 settembre prossimi l'introduzione di dazi del 10% su alcuni articoli come smartphone, laptop computer, monitor, console per videogiochi, alcuni tipi di giocattoli e di capi d'abbigliamento non e' stata una concessione nei confronti della Cina. Lo ha detto Wilbur Ross, il segretario americano del Commercio. La mossa e' stata piuttosto pensata per aiutare i consumatori americani. Il governo Usa sta praticamente ammettendo che i dazi finiscono per pesare sul consumatore finale americano, tesi fino ad ora respinta visto che il presidente Donald Trump ha ripetutamente detto che e' Pechino a pagare per le tariffe doganali imposte da Washington sulle importazioni cinesi. Non a caso sono stati almeno temporaneamente salvati alcuni degli articoli piu' gettonati nella cruciale stagione dello shopping natalizio, che in Usa inizia a fine novembre con il Giorno del Ringraziamento.

A24-Spa

(RADIOCOR) 14-08-19 14:31:11 (0302) 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti