Radiocor

Confcommercio: ad agosto indicatore consumi a -8,7%, servizi ricreativi -61,6%


(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 16 set - Il terzo trimestre dell'anno, caratterizzato da un progressivo, seppure complesso, ritorno alla normalita', si chiude con molte incognite. E' il risultato dell'ultima Congiuntura Confcommercio che sottolinea come "i miglioramenti produttivi e i tentativi di recupero continuano ad essere disomogenei sia a livello settoriale, sia territoriale. Le famiglie continuano a mantenere atteggiamenti ambivalenti nei confronti del consumo, tra voglia di ritorno alla vita pre-pandemia e paura per il futuro (sanitario ed economico)"

Nel confronto annuo l'ICC (indicatore dei consumi) di agosto si conferma ancora in territorio negativo, seppure in miglioramento rispetto a luglio. Particolarmente difficile resta la situazione per molti segmenti dei servizi. Il ritorno sui livelli precedenti la pandemia appare lontano, soprattutto per le funzioni legate al tempo libero, ai trasporti ed al turismo, per il quale un andamento meno disastroso ad agosto ha solo attenuato il calo pregresso. Ad agosto, l'indicatore dei consumi registra, nel confronto annuo, un calo dell'8,7 per cento. Se per i beni ci si avvia al ritorno sui valori dello scorso anno (-0,5%), per i servizi la situazione risulta piu' complessa (-23,3%). In particolare quelli ricreativi segnano un crollo del 61,1 per cento.

Com-Sim

(RADIOCOR) 16-09-20 09:29:41 (0132) 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti