Radiocor

Bce: per Ft possibile aumento tassi nel 2023, Eurotower smentisce "non accurato"

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 17 set - Un possibile aumento dei tassi gia' nel 2023, un anno prima del previsto. E' l'ipotesi avanzata dal Financial Times, e subito smentita dalla Bce, secondo cui l'obiettivo di inflazione al 2% potrebbe essere raggiunto entro il 2025, ovvero almeno un anno prima di quanto la maggior parte degli economisti si aspetta che la Bce inizi ad aumentare il suo tasso di deposito che si trova in territorio negativo a -0,5% dal 2014. La previsione del Ft si basa sulle proiezioni a lungo termine della Bce sull'inflazione che non sono state rese pubbliche ma che il quotidiano britannico ha potuto visionare. "Questo scenario - scrive l'Ft - sembra essere stato confermato dall'outlook dell'inflazione a piu' lungo termine di cui il capoeconomista Philip Lane ha discusso in una conversazione privata con gli economisti delle banche tedesche che questa settimana, secondo quanto riferito da due persone a conoscenza dei fatti". Lo scenario delineato dal Ft e' tuttavia smentito dalla Bce. "La storia del Ft non e' accurata - ha indicato un portavoce della banca centrale - Lane non ha detto in alcuna conversazione con analisti che l'euro area raggiungera' il target di inflazione subito dopo la fine dell'orizzonte di proiezione. La conclusione da parte del Ft che un aumento dei tassi possa avvenire gia' nel 2023 non e' coerente con la nostra forward guidance. Lane ha chiarito in un evento pubblico mercoledi' che essendo persistente con un alto livello di stimolo monetario la Bce puo' raggiungere il suo obiettivo del 2% nel corso del tempo, senza indicare una data specifica".

Cop

(RADIOCOR) 17-09-21 12:47:40 (0270)EURO 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti