Radiocor

Moody's: con fondi Ue crescita Italia piu' forte ma su prospettive rischio gas

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 18 mag - Gli ingenti afflussi di finanziamenti dal recovery fund europeo sosterranno una crescita piu' forte dell'Italia nei prossimi anni, contribuendo a ridurre il debito. Tuttavia, la traiettoria del debito rimane sensibile agli shock alla crescita e l'invasione dell'Ucraina rappresenta il rischio piu' significativo per le prospettive economiche data la dipendenza dell'Italia dal gas russo. E' quanto scrivono gli esperti di Moody's nell'analisi annuale sul profilo di credito dell'Italia che e' valutata dall'agenzia americana Baa3 con outlook stabile. I punti di forza del credito dell'Italia - rileva il rapporto - includono le grandi dimensioni e la diversificazione dell'economia insieme agli elevati livelli di ricchezza e al basso indebitamento delle famiglie italiane. I principali punti di debolezza invece sono la debole crescita economica e l'alto livello di debito pubblico. L'Italia tuttavia e' adesso meglio posizionata per resistere alla normalizzazione della politica monetaria grazie alla scadenza piu' lunga del debito e agli ingenti afflussi di fondi della Ue. Tuttavia, una crescita sostenuta per un periodo piu' lungo, che richiederebbe di affrontare le sfide strutturali dell'Italia, sara' fondamentale per garantire la sostenibilita' del debito. "L'outlook potrebbe essere cambiato in positivo e il rating potrebbe essere infine aggiornato se le autorita' italiane dovessero legiferare e attuare un piano ampio e ambizioso programma di riforme strutturali - come quello delineato nel piano di ripresa e resilienza - che rafforzi la fiducia nella capacita' dell'economia di crescere in modo sostenibile a un ritmo piu' forte al di la' dello stimolo fornito dai fondi di ripresa dell'Ue. Al contario l'outlook e alla fine il rating subirebbero pressioni al ribasso se il rapporto debito/Pil mostrasse una tendenza al rialzo in un contesto di crescita piu' debole o di un costo del debito superiore a quello anticipato.

Cop

(RADIOCOR) 18-05-22 18:38:51 (0616)ENE 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti