Radiocor

Borsa: impatto inflazione su crescita spaventa i listini, Milano -1%

In calo anche il petrolio, l'euro torna sopra 1,05 dollari (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 19 mag - I primi segnali di un impatto della crescita dell'inflazione sui conti delle aziende spaventano gli investitori, che per il secondo giorno consecutivo alleggeriscono le posizioni e si tengono lontani dai mercati azionari. Ieri a Wall Street l'S&P 500 ha accusato la flessione giornaliera piu' consistente dal giugno 2020 appesantito dai colossi della grande distribuzione (Target -25%) i cui risultati di bilancio fanno temere per la tenuta dei consumi a fronte dell'aumento dei prezzi. Gli investitori scelgono quindi un atteggiamento prudente, monitorando le mosse delle banche centrali, gli impatti dei lockdown in Asia e l'andamento della guerra in Ucraina. A Piazza Affari il Ftse Mib perde l'1,06%, mentre nel resto d'Europa Francoforte segna -1,84%, Parigi -1,98%, Amsterdam -2,84% e Londra -2,38%. Tra i titoli milanesi a maggiore capitalizzazione, in coda al listino si segnalano Ferrari (-3,16%), Amplifon (-3,5%) e Tenaris (-3,87%). Sale invece dell'1,14% Generali grazie ai conti del primo trimestre migliori delle previsioni del mercato. Tiene anche Snam (+0,11%) che secondo gli analisti potra' beneficiare del piano europeo RePowerEu per differenziare l'approvviggionamento energetico del Vecchio Continente. Tra le banche guadagna terreno in controtendenza UniCredit (+0,53%) che resta al centro dell'attenzione anche per possibili operazioni di M&A, che secondo gli analisti saranno tuttavia fattibili solo dopo la fine della guerra in Ucraina e la valutazione dei suoi impatti indiretti. Sul mercato dei cambi l'euro risale e recupera quota 1,05 dollari: la moneta unica e' indicata a 1,0526 da 1,0494 ieri in chiusura e vale anche 134,33 yen (da 134,63). Il rapporto dollaro/yen e' a 127,64 (128,27). Dopo l'avvio positivo torna a scendere il prezzo del petrolio: il future luglio sul Brent cede l'1,31% a 107,68 dollari al barile, quello sul Wti con consegna giugno l'1,66% a 107,77 (-1,49% a 105,44 il future luglio). In calo anche il gas naturale in Europa: sulla piattaforma olandese Ttf il prezzo segna -3,2% a 91,5 euro per megawattora.

Ppa-

(RADIOCOR) 19-05-22 13:13:20 (0338)NEWS 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti