Radiocor

Borsa: Europa ko con caos Evergrande e attesa banche centrali, Milano -1,5% (RCO)

Su Ftse Mib stacco cedole pesa per lo 0,27% (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 20 set - Avvio di settimana pesante per le Borse europee: la possibilita' che il governo cinese estenda la stretta regolamentare al settore immobiliare, anche alla luce della crisi del colosso Evergrande, e l'attesa per le decisioni delle banche centrali, che riuniscono in settimana in propri organi direttivi, hanno messo ko i listini continentali. A Piazza Affari il Ftse Mib perde l'1,51%, risentendo anche di un calo tecnico dello 0,27% dovuto allo stacco del dividendo da parte di Eni (-3,71%) e StMicroelectronics (-1,02%). Male anche Francoforte (-1,64%), Parigi (-1,64%) e Amsterdam (-1,11%).

Tornando a Milano, in un paniere principale tutto in rosso si mantiene appena sotto la parita' Diasorin (-0,25%). Deboli le banche, con Bper a -2,57% e UniCredit a -2,54%, oltre a big industriali come Stellantis (-2,62%), in un settore auto in fibrillazione per la nuova indagine Usa sugli airbag, Cnh Industrial (-2,58%) e Tenaris (-2,57%). Sul mercato dei cambi il dollaro si rafforza verso quota 1,17 per un euro. La moneta unica europea e' indicata a 1,1714 da 1,1734 venerdi' in chiusura e a 128,56 yen (da 128,95), mentre il rapporto dollaro/yen e' a 109,76 (109,90). In calo infine il prezzo del petrolio, con il Wti ottobre a 71,5 dollari (-0,65%) e il Brent novembre a 74,83 dollari (-0,81%).

Ppa-

(RADIOCOR) 20-09-21 09:17:37 (0166)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti