Radiocor

Bce: Weidmann, politica monetaria non rimanga impigliata a traino politica fiscale

Politica monetaria rispetti suo mandato ristretto (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 20 ott - "La politica monetaria ha svolto un ruolo significativo di stabilizzazione durante questo periodo. Tuttavia, le numerose misure di emergenza di politica monetaria sono state associate anche a notevoli effetti collaterali e nella modalita' di crisi in corso, il sistema di coordinate della politica monetaria e' cambiato". E' quanto scrive nella lettera allo staff con cui annuncia la decisione di lasciare il suo incarico a fine anno il presidente della Bundesbank Jens Weidmann. "I miei colleghi del Consiglio direttivo sotto la guida di Christine Lagarde - si legge nella lettera - meritano un ringraziamento per l'atmosfera aperta e costruttiva nelle discussioni a volte difficili degli anni passati. Nonostante le tensioni causate dalla pandemia, siamo riusciti a portare a termine con successo la revisione della strategia, un'importante pietra miliare della politica monetaria europea". Come Bundesbank - prosegue Weidmann - "abbiamo contribuito con fiducia al processo di revisione con la nostra competenza analitica e le nostre convinzioni fondamentali. E' stato concordato un obiettivo di inflazione simmetrico e piu' chiaro. Occorre prestare maggiore attenzione agli effetti collaterali e, in particolare, ai rischi per la stabilita' finanziaria. Un superamento mirato del tasso di inflazione e' stato respinto. E l'Eurosistema prestera' maggiore attenzione ai rischi climatici in futuro.

Questi sono tutti punti che erano importanti per me". In prospettiva ora sara' importante vedere come questa strategia viene 'vissuta' attraverso concrete decisioni di politica monetaria. "In questo contesto - conclude Weidmann - sara' fondamentale non guardare unilateralmente ai rischi deflazionistici, ma anche non perdere di vista i potenziali pericoli inflazionistici. E le misure di crisi con la loro straordinaria flessibilita' sono proporzionate solo alla situazione di emergenza per la quale sono state create. Una politica monetaria orientata alla stabilita' sara' possibile nel lungo periodo solo se il quadro dell'unione monetaria garantisce l'unita' di azione e responsabilita', la politica monetaria rispetta il suo mandato ristretto e non rimane impigliata al traino della politica fiscale o dei mercati finanziari. Questa rimane la mia ferma convinzione personale, cosi' come l'elevata importanza dell'indipendenza della politica monetaria".

Cop

(RADIOCOR) 20-10-21 11:35:03 (0323) 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti