Radiocor

Borsa: Europa in cerca di direzione, ok Milano (+0,45%) con Azimut in vetta

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 20 ott - Europa senza brio a meta' seduta, con gli indici in cerca di una direzione e Milano che se la cava meglio delle altre, grazie allo spunto di Azimut e del risparmio gestito e alle utility.

Il Ftse Mib sale dello 0,44%, Parigi scende di un frazionale 0,09%, Francoforte sale dello 0,14%, Amsterdam dello 0,55% mentre Londra e' piatta. Piatti anche i future a Wall Street, mentre i rendimenti dei Treasury decennali sono in rialzo all'1,638%, in calo quelli dei Btp allo 0,927%. Intanto, l'inflazione in Europa e' stata confermata a +3,4% per settembre, in linea con il trend in crescita degli ultimi mesi, nei prossimi giorni arrivera' la stima flash di ottobre. Sull'azionario, occhi puntati sulle trimestrali con Kering (-4%) che paga i numeri sotto le attese di Gucci e pesa su tutto il comparto, cosi' come Aslm (-3%) che nonostante i buoni dati paga la carenza nella catena di forniture. In rialzo dopo i conti, invece, Nestle' (+3,5% a Zurigo) dopo i 9 mesi oltre le attese e il rialzo delle stime e Deliveroo (+3,7% a Londra). A Piazza Affari tengono banco i titoli del risparmio gestito a partire da Azimut (+4,5%) dopo l'accordo in Brasile e il giudizio positivo di Equita, Banca Generali e Finecobank (+1%). Corre Amplifon (+2,3%), bene le utility con Enel a +1,8%. Segnano il passo gli industriali e le auto, con Stellantis in calo dello 0,8%, debole Saipem (-0,7%). Falck Renewables si avvicina al prezzo dell'Opa del fondo Iis di Jp Morgan e sale del 1,387% a 8,705 euro. Sul fronte energetico, la Cina rassicura di voler stabilizzare le forniture in vista della stagione invernale mentre le scorte negli Usa hanno mostrato un inatteso aumento. Realizzi sul petrolio, che ripiega cosi' dai massimi da 7 anni: il Wti dicembre scambia a 81,42 dollari (-1,24%), il Brent pari scadenza a 84 dollari (-1,16%). Sul fronte dei cambi, l'euro/dollaro e' poco mosso a 1,1633 (da 1,163 ieri in chiusura) mentre lo yen si indebolisce e l'euro sale a 133,11 yen (da 132,96) e il dollaro a 114,425 yen (da 114,23).

Chi

(RADIOCOR) 20-10-21 13:02:40 (0446)NEWS 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti