Radiocor

Borsa: Europa alla prova del rally, a Milano brilla Leonardo (+5%)

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 21 giu - Le Borse europee scommettono sul mini-rally dopo i rialzi della vigilia, legati in particolare alle rassicurazioni di3 Christine Lagarde della Bce sullo scudo anti-spread che 'sara' efficace, proporzionato e coerente con il nostro mandato, chi ha dubbi sulla nostra determinazione fa un errore' (anche se ancora non si conoscono ne' dettagli, ne' tempistica). Nelle prime battute, Milano guadagna lo 0,4%, seguita da Londra (+0,2%), Francoforte (+0,5%) e Parigi (+0,6%).

Resta in ogni caso alta l'attenzione dei mercati per una stretta monetaria piu' aggressiva del previsto, che rischia di fiaccare l'economia globale, con alcuni che gia' intravedono all'orizzonte lo spettro della stagflazione. Se ne capira' di piu' domani, quando in calendario c'e' la testimonianza semestrale del presidente della Fed, Jerome Powell, al Senato Usa, dalla quale gli investitori sperano di trarre qualche indicazione in piu' sulle future mosse della Banca centrale relativi al rialzo dei tassi per frenare l'inflazione. Nell'attesa, dopo una seduta di pausa per festivita' a Wall Street, gli investitori del Vecchio Continente si stanno facendo influenzare dalle buone indicazioni provenienti dai listini asiatici, come Tokyo (+1,8%) e Hong Kong (+1,1%), in particolare per i titoli del comparto immobiliare cinese grazie ai dati delle vendite in ripresa (che testimoniano, seppur con prudenza, le buone prospettive dell'economia di Pechino).

Sul Ftse Mib, in avvio strappo di Leonardo (+5%) dopo l'accordo per fusione di Rada in Drs e quotazione al Nasdaq e a Tel Aviv. Ancora tonici i bancari con Banco Bpm (+2%) e Intesa Sanpaolo (+1,4%). Bene Iveco (+1,5%) sul piano per tornare a produrre in Italia. Vendite sulle utility come Terna (-2,3%) e A2a (-2,2%).

Sul fronte dei cambi, l'euro si conferma sopra quota 1,05 dollari e scambia a 1,0527 (da 1,0531 ieri in chiusura), mentre il cambio con lo yen e' a 142,28 (142, 15). Il biglietto verde contro la divisa nipponica e' stabile a 135,13 (135,02). Prosegue la corsa del gas causa i tagli all'export da parte della Russia con le quotazioni che arrivano a 124,4 euro al MWh (+3,1%). BitCoin a 21.119 dollari (+4,89%). Rimbalza, infine, il greggio con i future sul Wti di agosto a 109,8 dollari (+0,9%) e il Brent a 115,1 dollari (+0,8 per cento).

Enr-

(RADIOCOR) 21-06-22 09:15:51 (0197)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti