Radiocor

Borsa: Milano chiude sotto la parita', Fca (-3,8%) sconta la causa Gm


In scia male anche Exor (-2,8%) dopo l'investor day (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 21 nov - Seduta interlocutoria per le Borse europee, investite dalla nuova giravolta di voci sui negoziati commerciali Usa-Cina. I mercati sembrano ormai guardare con sospetto ogni nuova indiscrezione e attendono sviluppi concreti, mentre Piazza Affari e' stata in parte sostenuta dalla revisione al rialzo delle stime sulla crescita del Pil italiano nel 2019 da parte dell'Ocse. Dopo aver a lungo oscillato sulla parita', il Ftse Mib ha cosi' terminato la giornata a -0,31%. Tra i titoli milanesi a maggiore capitalizzazione, bene le banche grazie a uno spread in calo a 160 punti e all'ok con riserva della Commissione Ue alla Legge di bilancio. Bene anche Telecom Italia (+2,87%), promossa dagli analisti di Barclays, mentre Fca (-3,78%) ha risentito della causa intentata da General Motors per corruzione del sindacato Usa. In scia male anche Exor (-2,8%) che ha presentato le linee strategiche per i prossimi anni. Sul mercato dei cambi, l'euro chiude poco mosso a 1,1069 dollari (1,1059 ieri) e 120,19 yen (119,96), mentre il rapporto dollaro/yen e' a 108,59 (108,66). In deciso rialzo il prezzo del petrolio sulle voci di una possibile estensione dei tagli alla produzione da parte dei paesi dell'Opec. Il future gennaio sul Wti sale del 2% a 58,15 dollari al barile, mentre l'analoga consegna sul Brent guadagna l'1,89% a 63,58 dollari.

Ppa-

(RADIOCOR) 21-11-19 17:41:22 (0554)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti