Radiocor

Borsa: future Europa in calo dopo Fed aggressiva, prezzi gas -4,6%

Lo yen aggiorna i minimi in 24 anni, ovvero dal 1998 (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 22 set - All'indomani di una giornata positiva, i future delle Borse europee sono in calo, in scia al deciso ribasso di Wall Street, all'indomani delle decisioni della Federal Reserve.

La Banca centrale americana ha alzato i tassi di 75 punti base, il quinto aumento consecutivo e al massimo dal 2008. La Fed ha quindi evitato la maxi stretta dell'1% anticipata da alcuni analisti, ma ha fatto sapere che andra' avanti con una politica aggressiva e con i tassi che raggiungeranno il 4,4% (valore mediano) a fine 2022, mentre a giugno era previsto un rialzo al 3,4%. Resta anche alta la tensione per il rischio di un'escalation del conflitto in Ucraina, dopo le minacce di Vladimir Putin, condannate dalla comunita' internazionale, Stati Uniti e Unione europea in testa, e dalla Cina. A fronte di tutto cio' i future dell'Euro Stoxx 50 cedono l'1,43%, quelli del Ftse Mib di Milano l'1,17%, quelli del Cac 40 di Parigi l'1,26%, quelli del Dax 40 di Francoforte l'1,45%, quelli del Ftse 100 di Londra lo 0,71%, quelli dell'Ibex 35 di Madrid dell'1% e quelli dell'Aex di Amsterdam dello 0,16%.

Giu' anche Tokyo (-0,6%), dopo che la Bank of Japan ha deciso di mantenere la sua politica monetaria ultra accomodante, che prevede un tasso negativo dello 0,1% sui depositi delle banche presso l'Istituto centrale e acquisti illimitati titoli di Stato per limitare i rendimenti a dieci anni allo 0,25%. Scivola invece ai minimi da dicembre 2011 la Borsa di Hong Kong, sui timori legati al rialzo dei tassi negli Stati Uniti con gli attesi contraccolpi sui consumi e sugli utili aziendali, fino allo spettro della recessione. Poco mosso il petrolio dopo i ribassi della vigilia: i future del Wti novembre salgono dello 0,59% a 83,43 dollari al barile, quelli del Brent di pari scadenza dello 0,71% a 90,47 dollari. In discesa invece i prezzi del gas naturale, con i contratti ottobre scambiati ad Amsterdam in discesa del 4,62% a 181,005 euro al megawattora. Sul fronte dei cambi l'euro si indebolisce a 0,9818 dollari (da 0,9986 alla vigilia). Lo yen aggiorna i minimi in 24 anni, ovvero dal 1998: il cambio euro/yen e' a 142,642, mentre il cross dollaro/yen a 145,271.

Ars

(RADIOCOR) 22-09-22 08:43:31 (0151)ENE 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti