Radiocor

Bankitalia: prosegue riduzione rischiosita' attivi delle banche italiane


(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 22 nov - "Continua la riduzione della rischiosita' degli attivi delle banche italiane, attraverso la cessione dei crediti deteriorati e politiche di erogazione dei prestiti molto selettive". Lo afferma la Banca d'Italia nel Rapporto sulla stabilita' finanziaria. "Con l'attenuarsi delle tensioni sul debito sovrano - osserva Via Nazionale - gli intermediari hanno ripreso a vendere titoli pubblici. Il calo dei premi per il rischio ha favorito il collocamento di obbligazioni sui mercati internazionali a costi contenuti, benche' ancora superiori a quelli sostenuti dalle banche degli altri principali paesi dell'area dell'euro. Prosegue - si legge ancora nel documento - seppure gradualmente, il rafforzamento patrimoniale; va intensificato per alcuni intermediari di minore dimensione. Il costo medio della raccolta e' prossimo allo zero e ulteriori cali dei tassi potrebbero avere effetti sulla redditivita' piu' marcati rispetto al passato"

Secondo il Rapporto, piu' in generale "le banche europee stanno proseguendo il graduale rafforzamento dei bilanci e il settore e' nel complesso solido, anche se permangono casi di vulnerabilita'. La redditivita' rimane bassa e le quotazioni azionarie sono molto contenute rispetto ai valori di bilancio, in particolare per gli intermediari di maggiore dimensione e complessita'. In diversi paesi sono aumentati i rischi che derivano da una possibile sopravvalutazione delle quotazioni immobiliari e dall'indebitamento delle famiglie".

Mlp

(RADIOCOR) 22-11-19 18:14:27 (0507) 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti