Radiocor

Davos: globalizzazione in stallo, non in declino, ma serve nuovo equilibrio

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Davos, 23 mag - Non siamo entrati in una fase di deglobalizzazione nonostante le sfide poste dalla pandemia prima e dalle tensioni geopolitiche dopo ma siamo in una situazione di flusso che portera' a nuovi equilibri. E' quanto e' emerso dal panel sul futuro della globalizzazione organizzato nell'ambito dell'annual meeting 2022 del World Economic Forum. Secondo Tarek Sultan, vice presidente della kuwaitiana Agility, alcuni dei fattori di spinta della globalizzazione come i trend demografici e gli sviluppi tecnologici continueranno a sostenere la globalizzazione una volta che verranno superati gli attuali problemi delle catene di approvvigionamento.

Secondo Loic Tassel, Presidente per l'Europa di P&G, "la globalizzazione non e' buona, e' ottima" perche' permette ai consumatori di tutto il mondo di accedere a prodotti di alto livello ma quello che probabilmente cambiera' sara' il fatto che in molti casi la produzione si avvicinera' maggiormente ai consumatori e questo avra' un impatto positivo in termini di riduzione delle emissioni. Secondo Pamela Coke-Hamilton, Executive Director del International Trade Centre, la globalizzazione ha permesso di far uscire 1 miliardo di persone dalla poverta' estrema e i numeri non dimostrano affatto la sua fine. "Lo scorso anno sono stati scambiati beni per 28,5 trilioni di dollari, una cifra record - ha detto - e soprattutto la pandemia ha determinato una crescita senza precedenti dei servizi digitali. La globalizzazione dunque non e' affatto morta ma e' in uno stato di flusso e trovera' nuovi equilibri a seconda dei settori e delle regioni". Concorda sul punto anche Nicolas Aguzin, Chief Executive Officer dell'Hong Kong Exchanges and Clearing. "Nel complesso non ritengo affatto che siamo in una fase di deglobalizzazione - ha detto - i benefici della globalizzazione rimangono nettamente superiori ai costi ma in prospettiva avremo una globalizzazione diversa da quella che abbiamo conosciuto negli ultimi trent'anni".

Cop

(RADIOCOR) 23-05-22 10:48:03 (0201) 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti