Radiocor

Borsa: Europa su massimi seduta a meta' giornata, Milano (+1,1%) torna sopra 25mila

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 23 lug - In rialzo fin dall'apertura, le Borse europee hanno accelerato progressivamente il passo e a meta' seduta si attestano sui massimi di giornata, portando a quattro la serie positiva dopo il tonfo di lunedi'. Anche se attenuati dalla promessa della Bce di mantenere una politica monetaria ultra accomodante per sostenere l'economia, restano comunque i timori sulla diffusione della variante Delta, sulle possibili restrizioni e sulle ricadute sull'economia, che comunque restano, anche in vista dell'inizio delle Olimpiadi di Tokyo.

Cosi' Milano sale dell'1,1%, con il Ftse Mib che torna sopra quota 25.000 punti, mentre sul fronte politico l'attenzione e' tutta concentrata sulle nuove norme sull'uso del Green Pass, Parigi cresce dello 0,93%, Francoforte dello 0,86%, Londra dello 0,78%, Madrid dello 0,77% e Amsterdam dell'1,04%. Per quanto riguarda i titoli, a Piazza Affari la seduta e' brillante per il comparto oil (Tenaris +2,58%, Saipem +1,5% ed Eni +0,74%), con gli analisti positivi sui fondamentali del settore, considerati solidi. Nuova seduta di rialzi anche per Azimut (+2,44%), che dalla chiusura del 19 luglio a quella di ieri ha guadagnato il 4,3%, e per St (+2,2%), con il settore dei semiconduttori che guarda all'americana Intel che ha riportato utili e fatturato superiori alle previsioni, ma ha in parte deluso sul fronte delle previsioni per il terzo trimestre. A passo rapido anche Exor (+2,38%), A2a (+2,19%) e Atlantia (+1,9%). Sul Ftse Mib sono pochi i titoli in calo, che registrano comunque ribassi molto modesti (Telecom -0,5%, Prysmian -0,3% e Banca Generali -0,26%). Petrolio poco mosso, ma la settimana si avvia a conclusione sostanzialmente piatta dopo il forte calo di lunedi' (i future settembre del Wti guadagnano lo 0,01% a 71,92 dollari al barile, quelli del Brent di pari scadenza dello 0,03% a 73,81 dollari). Sul valutario, dopo un avvio di settimana in calo, sulla scia di una minore propensione al rischio, il dollaro recupera terreno e si avvia a chiudere la seconda ottava positiva di fila. L'euro, di contro, e' in calo e si conferma sotto la soglia degli 1,18 dollari (passa di mano a 1,1763, da 1,1766 in avvio e 1,1775 alla vigilia).

La moneta unica vale anche 129,928 yen (129,798 all'apertura e 129,83 ieri). Il dollaro/yen e' a 110,44. Infine lo spread torna a scendere e vale 105 punti, contro i 109 dell'apertura e i 106 di ieri.

Ars

(RADIOCOR) 23-07-21 12:50:13 (0288)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti