Radiocor

Borsa: Europa accelera a meta' seduta, a Milano (+1,4%) rally di Poste


Le rassicurazioni sul virus dell'Oms hanno riportato fiducia (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 24 gen - Prosegue a meta' seduta il rimbalzo delle Borse europee, che anzi hanno accelerato ulteriormente il passo dopo il rialzo del Pmi manifatturiero dell'Eurozona (Parigi +1,1%, Francoforte +1,36%, Madrid +1,09% e Londra +1,57%, dopo il buon dato sul manifatturiero britannico). I mercati sono rassicurati dall'Organizzazione mondiale della sanita' (Oms), secondo cui, anche se resta alta l'allerta per la diffusione del coronavirus partito dalla Cina, non e' ancora il caso di parlare di "un'emergenza globale". e questo nonostante Pechino abbia annunciato lo stop di turisti e pubblico a pezzi di Muraglia cinese. Bene dunque Piazza Affari (+1,4%) con il calo dello spread a 154 punti (158 in avvio e 156 ieri), in attesa dell'esito del voto alle regionali di domenica in Emilia Romagna e Calabria. Sul Ftse Mib svetta Poste Italiane (+4,24%), con la nuova strategia sull'innovazione presentata a Londra dall'Ad Del Fante che passa l'esame del mercato. Viaggiano a passo rapido anche Cnh Industrial (+3,36%), spinta dai dati positivi dell'Acea sulle immatricolazioni di veicoli commerciali in Europa (+5,7% in dicembre e +2,5% nel 2019), e Atlantia (+3,29%), con le indiscrezioni del Sole 24 Ore, secondo cui sarebbe rispuntata l'ipotesi del progetto di scissione di Aspi. A passo rapido anche gli industriali (Prysmian +2,92%, Leonardo +2,52% e Buzzi +2,39%), piu' lente banche e utility. In coda Azimut (-1,07%) e Pirelli (-2,9%), scottata dal nuovo allarme vendite e utili della rivale finlandese Nokian Tyres. Il greggio gira in calo dopo la partenza positiva (il Wti a marzo scende dello 0,25% a 55,45 dollari e il Brent di pari scadenza perde lo 0,34% a 61,82 dollari) e calano i beni rifugio come l'oro (-0,43% a 1.558 dollari l'oncia) dopo le rassicurazioni dell'Oms. Sul mercato valutario, l'euro cede ulteriore terreno e vale 1,1033 dollari (1,1049 in avvio e 1,1091 ieri), mentre contro yen vale 120,954 (121,046 all'apertura e 121,5 ieri). Il dollaro/yen e' a 109,62 (109,546 in avvio).

Ars

(RADIOCOR) 24-01-20 13:11:25 (0303)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti