Radiocor

***Ocse: occupazione area III trim. al 68% (da 67,4%), Italia al 58,5% (da 57,9%)

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 25 gen - L'occupazione nell'area Ocse e' cresciuta anche nel terzo trimestre del 2021, raggiungendo il 68% dal 67,4% del secondo, cosi' come e' aumentato il tasso di partecipazione alla forza lavoro (che include occupati e disoccupati), passato al 72,5% dal 72,2%. Lo ha reso noto l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, sottolineando che il miglioramento dell'occupazione riguarda sia le donne (tasso al 60,8% dal 60,2%), sia gli uomini (75,3% dal 74,7%) e le varie classi di eta'. Tra i giovani di 15-24 anni l'occupazione media nei Paesi industrializzati e' aumentata al 41,6% dal 40,9%, tra i 25-54enni al 77,9% dal 77,3% e tra i 55-64enni al 61,7% dal 61,1%. L'Italia, pur con numeri in miglioramento, resta lontana dalle medie Ocse e si conferma nel plotone di coda delle statistiche sull'occupazione. Come rileva l'Ocse, il livello di lavoro e' aumentato in 35 dei 37 Paesi aderenti all'Organizzazione per cui sono disponibili i dati, mancano infatti i rilevamenti della Turchia. A registrare una flessione e' la sola Australia, dove l'occupazione nel terzo trimestre e' diminuita al 74,8% dal 75,4% del secondo trimestre, mentre la Finlandia ha registrato un tasso stabile al 72,7%. Nell'area euro il livello di occupazione e' salito di 0,7 punti percentuali al 68,4%. La Germania e' passata al 76,3% dal 76,1% con 40 milioni di occupati, la Francia e' migliorata al 67,5% dal 67% con 27,5 milioni di occupati e l'Italia si e' portata al 58,5% dal 57,9%, restando comunque di quasi 10 punti sotto la media e al penultimo posto nell'Ocse (solo il Costa Rica ha un tasso inferiore), con 22,2 milioni di occupati. Tra i maggiori Paesi, di rilievo la crescita dell'occupazione di 1,4 punti in Canada (al 73,8%), di 0,8 punti negli Usa (al 69,8%, anche se ancora di 1,9 punti sotto il pre-pandemia), di 0,4 punti in Corea (al 66,8%), di 0,3 punti nel Regno Unito (al 75,4% con 31,1 milioni di occupati) e di 0,2 punti in Giappone (al 77,9%). I dati piu' recenti, relativi al quarto trimestre hanno mostrato un ulteriore incremento dell'occupazione in Canada (al 74,8%) e negli Usa (al 70,5%).

Gli-col

(RADIOCOR) 25-01-22 12:00:00 (0268) 3 NNNN

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti